Milan campione d’inverno: tutti i precedenti che dicono scudetto

Milan e le statistiche che le danno fiducia sul prosieguo del campionato. In determinati casi, una volta laureatasi campione d’inverno, è riuscita a vincere lo scudetto. 

Milan
Festeggiamenti contro il Cagliari (Getty Images)

Le tredici vittorie e i quattro pareggi conquistati nel girone d’andata hanno permesso al Milan di laurearsi campione d’inverno. Neanche la cocente sconfitta interna contro l’Atalanta ha tolto l’entusiasmo nello spogliatoio dove le parole d’ordine sono due: nessun dramma e rialziamoci. In effetti, da una sconfitta bisogna imparare e sapersi comunque rialzarsi, soprattutto dopo un cammino di tutto rispetto. Bisogna reagire perché c’è anche il derby di Coppa Italia contro l’Inter da affrontare e non bisogna mollare niente. Intanto ci si può consolare con un primo obiettivo raggiunto, puntando diritti allo scudetto. Tutte le statistiche sono a favore del Milan e mai come adesso è possibile sognare.

Leggi anche: Calciomercato Milan, occhi puntati su un difensore dell’Ajax: i dettagli

Milan e lo scudetto: i precedenti

Milan
Festeggiamenti Milan al Diego Armando Maradona (Getty Images)

Una volta archiviata anche la gara di Coppa Italia, la squadra di Pioli dovrà rituffarsi in campionato e ritornare subito alla vittoria. Sabato prossimo contro il Bologna servirà riprendere la corsa scudetto. Quell’obiettivo che il Milan, con statistiche alla mano, può tranquillamente ambire a vincere. Ebbene sì, è già capitato per ben 8 volte in passato che, una squadra che perdesse l’ultima giornata di andata, vincesse lo scudetto. Capitò proprio ai rossoneri nella stagione 1967-1968, perdendo contro il Varese per poi laurearsi Campioni d’Italia. Stesso discorso per la Juventus, che ha avuto modo di confermare tale statistica enne stagioni 1957-58, 1994-95 e nel 2012-13. Non è stato da meno il Verona di Bagnoli nella stagione 1984-85 così come il Napoli di Bigon in quella 1989-90.

Dunque, non serve fare drammi per una sconfitta quando le statistiche sorridono a proprio favore. Servirà solo continuare a lottare e non mollare di un centimetro per raggiungere il tanto agognato trofeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *