Juventus-SPAL, Pirlo avverte: “Non voglio fare brutte figure, ci sarà turnover”

Le parole di Andrea Pirlo a poche ore dai quarti di finale di Coppa Italia che la Juventus giocherà contro la SPAL: le indicazioni delle vigilia.

Pirlo Juventus Coppa Italia
Pirlo Juventus Coppa Italia

La Juventus non vuole snobbare la Coppa Italia e domani cerca la qualificazione alle semifinali. Sulla carta non sembra un compito impossibile, considerando che di fronte ci sarà la SPAL, l’unica squadra di Serie B ancora rimasta in gioco. I bianconeri però non dovranno abbassare la guardia come afferma Andrea Pirlo durante la presentazione del match dell’Allianz Stadium: le sue dichiarazioni al canale ufficiale della società.

Coppa Italia, Pirlo: “Bentancur indisponibile, la SPAL è un’ottima squadra”

Pirlo Juventus SPAL
Pirlo (Getty Images)

Sulla partita: “Non dobbiamo prendere sottogamba l’impegno. E’ una partita che può presentare diverse insidie e servirà la massima concentrazione per passare il turno. Quest’anno all’estero ci sono stati esempi di squadre di categorie inferiori che hanno eliminato colossi come Bayern Monaco e Real Madrid. La SPAL è un avversario difficile che si sta comportando bene in campionato e in questa competizione. Noi siamo obbligati ad andare avanti”.

Sulla formazione: “Cambierò qualche giocatore rispetto a domenica che deve riposare in vista delle prossime partite. Di sicuro non ci sarà Bentancur che contro il Bologna ha giocato tutti i novanti minuti con un buco al piede. Ha dovuto mettere tre punti e non sarà disponibile per la partita. In difesa torneranno titolari De Ligt e Demiral, per il resto schiererò una squadra competitiva”.

Sulla SPAL: “Non voglio fare brutte figure, per questo dovremo giocare al massimo. Sono una squadra che può darci fastidio, non a caso hanno battuto ed eliminato il Sassuolo nello scorso turno”.

Sul primo bilancio: “In campionato potevamo avere una classifica migliore, ma è abbastanza comprensibile dopo aver disputato una stagione molto faticosa e compressa. Ci aspettavamo dei cali, l’importante è essere ancora in gioco su tutti e tre i fronti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *