Serie A, rivoluzione per gli arbitri: l’annuncio di Trentalange

Gli arbitri di Serie A si preparano ad una rivoluzione storica, come annunciato dal nuovo presidente dell’AIA, Alfredo Trentalange 

Serie A rivoluzione Trentalange
Serie A rivoluzione Trentalange

Nella giornata di ieri l’Associazione Italiana Arbitri ha reso noto il cambio di presidenza da Marcello Nicchi ad Alfredo Trentalange. Il cambiamento alla guida dell’AIA porterà a delle rivoluzioni immediate, come dichiarato dallo stesso neo presidente nel corso di un’intervista per la Gazzetta dello Sport. Un annuncio che verterà verso un cambiamento storico per tutti i gli accesi dibattiti di moviola che si susseguono da sempre al termine delle partite.

Nel corso della sua intervista, Trentalange, ha deciso però di sottolineare un primo aspetto importante che verrà modificato dopo la sua nomina: “Voglio creare un tavolo con i presidenti di sezione, in cui condividiamo tutti le problematiche e i bisogni dei territori”. Ha quindi spiegato il perché: “Bisogna partire dal reclutamento e dalla necessità di una svolta sulla formazione.

Leggi anche -> Arbitri, finisce l’era Nicchi: eletto il nuovo presidente

Serie A, rivoluzione arbitri: l’annuncio di Trentalange

Trentalange arbitri Serie A rivoluzione
Trentalange arbitri Serie A rivoluzione

Nel corso della sua intervista per la Rosea, ha poi trattato un tema discusso da tempo, soprattutto negli ultimi anni, quello della comunicazione. In merito il presidente dell’AIA, Trentalange ha annunciato: “Tutti gli organi tecnici devono parlare la stessa lingua e bisognerà attuare uno stile più diretto. Gli arbitri dovranno parlare in futuro, sarà una cosa naturale. Anche con i mass media.

Quindi ha proseguito: “Dovrà essere un rapporto reciproco con massimo rispetto dei ruoli e delle metodologie appropriate. E’ necessario adeguarci ad una comunicazione più aperta ed efficace nella maniera più assoluta”. Una decisione storica, che permetterà agli arbitri di parlare con la stampa, spiegando così il perché di determinate decisioni in merito ad episodi dubbi o controversi che si succedono con continuità all’interno delle partite. Si potranno così avere chiarimenti, accontentando una richiesta storica degli appassionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *