Roma, Bruno Peres ai saluti: spunta la nuova destinazione

Bruno Peres saluterà la Roma a fine stagione, senza rinnovare il suo contratto: il terzino brasiliano ha scelto la nuova destinazione.

Bruno Peres Roma
Bruno Peres Roma

Ieri sera la Roma, grazie al pareggio per 1-1 con l’Ajax, ha conquistato la semifinale di Europa League dove incontrerà il Manchester United. Uno dei grandi protagonisti dell’Olimpico è stato sicuramente Riccardo Calafiori, autore dell’assist decisivo per il gol di Dzeko. Il giovane terzino è partito titolare, sostituendo l’indisponibile Spinazzola e lo squalificato Bruno Peres. A proposito del classe ’90 brasiliano, il Tempo annuncia il suo addio a fine stagione.

La società giallorossa ha deciso di non rinnovare il suo contratto in scadenza il prossimo giugno e liberarlo a parametro zero tra un paio di mesi. Una scelta già presa e comunicata da tempo, tanto che lo stesso giocatore ha scelto la sua nuova destinazione. L’ex Torino dovrebbe volare in Turchia e indossare la maglia del Trabzonspor

Leggi anche -> Brian Brobbey, chi è il talento dell’Ajax che ha spaventato la Roma in Europa League

Bruno Peres lascia la Roma: nuova vita in Turchia

Bruno Peres Roma
Bruno Peres

Nel progetto della Roma non c’è più spazio per Bruno Peres, scaricato dalla società e ormai sul piede di partenza. A fine stagione si concluderà la sua seconda avventura in giallorosso, dopo il biennio 2016-18 e il ritorno nel 2020. Nella capitale, nonostante non partisse in cima alle gerarchie, si è ritagliato il suo spazio e giocato un buon numero di partite anche quest’anno.

Con i tanti problemi fisici di Spinazzola, l’esterno brasiliano si è adattato anche a sinistra collezionando diverse presenze tra campionato ed Europa League. E’ partito come prima riserva di Karsdorp, prima di assumere un ruolo da jolly che sarà portato avanti fino a giugno, quando le strade si separeranno.

Per l’ex Torino, cercato da diversi club in Liga (su tutti Real Betis e Valladolid) è già pronto un ricco contratto con il Trabzonspor. Si parla di un triennale da circa 2 milioni di euro netti a stagione che, secondo alcune indiscrezioni, sarebbe addirittura già stato firmato da Bruno Peres.