Juventus e Milan, l’annuncio di Florentino Perez preoccupa i tifosi

Florentino Perez spaventa i tifosi di Juventus e Milan con delle recenti dichiarazioni per Radio Cadena Ser, in Spagna 

Juventus Milan Florentino Perez
Juventus Milan Florentino Perez

Il progetto Superlega è fallito sul nascere e dopo 48 ore di assoluto delirio, si ritrova ad essere accantonato. Parcheggiato fino a data da destinarsi, ma non del tutto cancellato. Con amarezza ne ha parlato Florentino Perez, il presidente della nuova competizione, che è intervenuto ai microfoni di Radio Cadena Ser in Spagna.

Il patron del Real Madrid è apparso deluso e molto meno euforico rispetto al suo intervento di due giorni fa per El Chiringuito. L’ondata di critiche ricevute nelle ultime ore a causa della Super League lo ha travolto in pieno, lasciandolo anche stupito per “Una cattiveria che non avevo mai visto in vita mia”.

Leggi anche -> Superlega, Massimo Ferrero durissimo: “Juve, Milan e Inter volevano uccidere la Serie A”

Florentino Perez torna a parlare di Superlega: il messaggio su Juventus e Milan

Florentino Perez Juventus Milan
Florentino Perez Juventus Milan

Tra i temi trattati nel corso del suo intervento radiofonico, Perez ha voluto sottolineare un aspetto cruciale della Superlega: “Il progetto non è affatto cancellato e i 12 club inseriti inizialmente, fanno ancora parte della competizione. Nessuno ha ancora pagato la penalizzazione per uscire. Il presidente spagnolo ha quindi fatto nomi specifici: Juventus e Milan non hanno abbandonato del tutto il torneo. Insieme a Real Madrid e Barcellona stanno cercando una soluzione per il futuro”.

Un messaggio chiaro per i tifosi di 2 dei 3 club italiani inseriti tra le società fondatrici della Superlega. Juve e Milan sono ancora una parte integrante del progetto e intendono trovare una soluzione, insieme al presidente Florentino Perez, per riuscire a dare vita alla competizione.

Florentino Perez su Cristiano Ronaldo, Haaland e Mbappé

Il presidente del Real Madrid ha poi risposto ad alcune voci di mercato: “Ribadisco che per Cristiano Ronaldo non c’è assolutamente nulla. Sono soltanto rumours del suo entourage”. Poi ha aggiunto: “Zidane? Non immagino un Real senza di lui. Sergio Ramos non ha ancora firmato il rinnovo”.

Infine ha concluso: Mbappé e Haaland non possono arrivare senza Superlega, ma non credo che i tifosi punteranno una pistola alla tempia se non verranno acquistati quest’anno”.