Francia, proteste dei tifosi: la strana petizione contro la Svizzera

I tifosi della Francia chiedono a gran voce di rigiocare l’ottavo di finale con la Svizzera a EURO 2020: il motivo della curiosa petizione.

Francia Petizione Mbappé Sommer
Kylian Mbappé si dispera dopo il rigore sbagliato con la Svizzera (Getty Images)

La Francia non vuole accettare l’eliminazione da EURO 2020. L’inattesa sconfitta contro la Svizzera agli ottavi di finale è ancora al centro di molte discussioni. Oltre alle forti critiche rivolte alle scelte del ct Deschamps e alle cattive prestazioni di alcuni giocatori, su tutti Mbappé, si è creata una curiosa petizione.

In rete stanno spopolando diverse proteste dei tifosi che hanno organizzato delle “raccolte firme” per chiedere di rigiocare la partita. Un modo originale per contestare il risultato a conferma di un forte malcontento generale del paese. Il motivo è legato al modo di parare i rigori del portiere svizzero Sommer, ritenuto irregolare secondo molti francesi.

Leggi anche -> Francia, caos liti tra calciatori ad EURO 2020: l’accusa a Mbappé

Francia, petizione per rigiocare contro la Svizzera

Francia Petizione Svizzera
Il rigore di Mbappé parato da Sommer (Getty Images)

Le grandi proteste dei tifosi della Francia riguardano la parata decisiva di Sommer sull’ultimo rigore calciato da Mbappé. Secondo più di 250mila persone, un numero stimato dai media nazionali in continua crescita, il portiere della Svizzera sarebbe andato contro il regolamento. Nello specifico, al momento dello stacco da terra, non avrebbe tenuto un piede sulla linea di porta come sostengono varie petizioni sul sito “Les Lignes Bougent”.

Un dubbio venuto anche all’arbitro argentino Rapallini che, prima di fischiare la fine, ha aspettato il segnale dalla sala VAR. Dopo alcuni secondi di attesa in cui Sommer è rimasto titubante, ha ricevuto il via libera e liberato l’esultanza della Svizzera.

Una decisione corretta come confermano le immagini al replay, mandate in onda subito dopo la parata. I sostenitori francesi però non ci stanno e, davanti all’evidenza, gridano comunque allo scandalo chiedendo di annullare il risultato della partita.