Malmo-Juventus, Dybala torna titolare: Nedved affronta il rinnovo. Le novità

Paulo Dybala sta trattando il rinnovo con la Juventus: l’aggiornamento di Pavel Nedved prima della partita di Champions League col Malmo.

Dybala Rinnovo Juventus
Paulo Dybala, attaccante della Juventus (Getty Images)

La Juventus, dopo il brutto inizio di campionato, è chiamata a riscattarsi in Champions League. I tifosi si aspettano una vittoria nella trasferta contro il modesto Malmo, nella prima giornata della fase a gironi. I risultati sul campo possono determinare anche il futuro di alcuni giocatori, tra cui Paulo Dybala.

Dopo la mancata convocazione col Napoli, stasera la Joya tornerà a giocare dal primo minuto ma il rinnovo ancora non è arrivato. Da diverse settimane sono iniziati i contatti ufficiali con il suo agente e si aspetta a breve la fumata bianca. Il popolo bianconero però, finché non ci sarà l’annuncio ufficiale, rimane in guardia nonostante le rassicurazioni di Pavel Nedved.

Leggi anche -> Malmo-Juventus, Allegri su Szczesny: la frase che ha sorpreso tutti

Dybala, cosa manca per il rinnovo: le parole di Nedved

Dybala Rinnovo Juventus Nedved
Paulo Dybala (Getty Images)

Prima del calcio d’inizio contro il Malmo, Pavel Nedved è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per aggiornare anche la situazione contrattuale di Paulo Dybala. Da giorni i tifosi aspettano l’ufficialità del rinnovo che continua a tardare: “E’ un giocatore importantissimo che abbiamo messo al centro del nostro progetto. Ci contiamo e stiamo cercando di chiudere per la firma”, ha affermato il vicepresidente bianconero.

In realtà non ci sarebbe così tanta fretta perché l’accordo di Dybala è in scadenza a giugno 2022 ma, senza prolungamento, la società potrebbe cederlo la prossima estate. Insomma la vicenda rimane molto delicato, a maggior ragione dopo l’improvvisa partenza di Cristiano Ronaldo.

Per questo il club sembra disposto a fare di tutto pur di trattenere il miglior giocatore rimasto, evitando un’altra illustre uscita. Dalla sua parte però il classe ’93 argentino, oltre agli aspetti economici, si aspetta garanzie sul piano tecnico che in questo inizio stagione non si sono viste.