Napoli-Leicester, diverse assenze tra gli inglesi: il motivo è preoccupante

Il Leicester dovrà rinunciare a diversi giocatori contro il Napoli: l’annuncio preoccupante del tecnico Rodgers in conferenza stampa.

Napoli Leicester Covid
Leicester, avversario del Napoli in Europa League (LaPresse)

Il Napoli deve ancora guadagnarsi la qualificazione agli ottavi di Europa League. A causa di qualche risultato negativo, gli azzurri dovranno vincere contro il Leicester nell’ultima giornata della fase a gironi. Una partita da dentro o fuori che la squadra di Spalletti dovrà giocare senza diversi elementi titolari ma anche gli inglesi non saranno al completo.

Nella conferenza stampa di presentazione è arrivato un annuncio sorprendente da parte di Brendan Rodgers. A poche ore dal match, il tecnico delle Foxes ha comunicato l’indisponibilità di sette giocatori che non partiranno con il resto della squadra. Dietro a queste improvvise defezioni c’è un motivo molto preoccupante.

Leggi anche -> Napoli-Leicester, Spalletti annuncia una novità su Osimhen: tifosi spiazzati

Leicester, Rodgers spiazza: “Sette assenze col Napoli”

Leicester Covid Napoli
Brendan Rodgers, tecnico del Leicester (LaPresse)

Non solo il Napoli avrà problemi numerici ma anche il Leicester dovrà rinunciare a diversi giocatori per la sfida decisiva di Europa League. Una notizia inaspettata comunicata da Brendan Rodgers prima della partenza verso l’Italia: “Domani non ci saranno diversi giocatori. In totale saranno sette indisponibili che capirete al momento delle convocazioni”.

Il tecnico delle Foxes non ha rivelato l’identità degli assenti, ma ha spiegato il motivo per cui non saranno della partita: “Sono emersi alcuni casi Covid e altri giocatori non si sentono bene. Per questo non vogliamo prenderci il rischio di portarli”.

Una situazione di allarme che sta colpendo diverse squadre inglesi come il Tottenham: “In generale i contagi stanno aumentando e per noi la salute dei giocatori viene prima di tutto”. Ora c’è curiosità di capire chi non potrà scendere in campo al Diego Armando Maradona e magari favorire la missione degli azzurri.