Sampdoria-Genoa, Criscito consegna la salvezza ai blucerchiati: lacrime e disperazione

La Sampdoria si aggiudica il derby della lanterna battendo il Genoa per 1-0. Decide Sabiri con un gol realizzato nel primo tempo, al 95′ Criscito sbaglia il rigore del possibile pareggio

Un gol nel primo di tempo di Sabiri regala i tre punti alla Sampdoria. Gli uomini di Giampaolo si portano a +8 proprio dai rossoblù e sono ad un passo dall’aritmetica salvezza.

criscito lacrime
Domenico Criscito, difensore del Genoa (Foto LaPresse)

Il protagonista in negativo del match è stato Domenico Criscito. Il capitano del Genoa, al 95′, ha fallito il rigore del pareggio che avrebbe portato il Grifone a -2 dal quart’ultimo posto occupato dal Cagliari.

Il penalty è stato assegnato da Maresca, dopo il consulto al VAR, per un tocco di mano di Ferrari su un colpo di testa di Destro. La decisione del direttore di gara è stata contestata dai calciatori blucerchiati e un membro dello staff di Giampaolo è stato anche espulso per proteste.

Dal dischetto, però, Audero ha messo i panni da supereroe e ha neutralizzato il calcio di rigore di Criscito, il quale si è subito messo le mani sul volto ed è rimasto a terra per qualche secondo. Tanta disperazione e anche qualche lacrima per il difensore che, di fatto, ha consegnato la salvezza ai rivali cittadini.

Sampdoria-Genoa, Criscito e Audero in lacrime: emozioni opposte

Audero, portiere della Sampdoria (Foto LaPresse)

Al termine del match anche Emil Audero è scoppiato a piangere. Il motivo, ovviamente, è diametralmente opposto a quello di Criscito. Lacrime di gioia per l’estremo difensore e pianto di delusione e disperazione quello del difensore.

Lo stesso Audero, ai microfoni di DAZN, ha sottolineato: “Il rigore di Criscito è la parata più emozionante della mia carriera. Neanche nei sogni lo avrei immaginato. Ho pianto in maniera spontanea, di solito sono uno che riesce a trattenere. Il bacio sulla sua testa? A prescindere dai colori capisco perfettamente cosa prova, è un attimo. Può capitare a chiunque”. 

Le lacrime di Criscito dopo il rigore sbagliato