Fiorentina, non si presenta in ritiro: scatta l’emergenza

Fiorentina, niente ritiro a Moena: scoppia il caso a pochi giorni dal raduno, ecco che costa sta succedendo in casa Viola.

Come per lo scorso anno, la Fiorentina andrà in ritiro a Moena dal 10 al 24 luglio. Il raduno in Trentino Alto-Adige servirà ad Italiano per ricompattare il gruppo in vista di una nuova stagione, che inizierà molto presto. Infatti, la squadra viola dovrà disputare il turno pre-eliminare di Conference League per accedere alla fase a gironi.

Fiorentina, salta il ritiro a Moena (LaPresse)
Fiorentina, salta il ritiro a Moena (LaPresse)

Se tutto dovesse andare secondo i piani, la formazione toscana sarà la squadra di Serie A con più partite sulle gambe fino alla sosta per i Mondiali. Infatti, se supererà il turno di Conference, saranno ben 23 le gare tra campionato e coppa. In vista dei molteplici impegni, Italiano vorrà avere una rosa pronta a tutto sin dal ritiro, ed ecco allora che sono state fatte scelte ben specifiche a pochi giorni dal raduno in Trentino: la trattativa può sbloccarsi.

Fiorentina, salta il ritiro: si sblocca la trattativa?

Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina
Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina (LaPresse)

Commisso e Barone sono alla ricerca di un nuovo portiere titolare. Lo scorso anno, a causa di un infortunio e di uno scarso rendimento, Dragowski è diventato la riserva di Terracciano. Tuttavia, il portiere 32enne non convince molto Italiano, che ha chiesto altri profili per difendere i pali della prossima stagione.

La notizia dell’ultim’ora porterebbe a pensare che la trattativa per il nuovo portiere è praticamente è già avviata. Infatti, stando a quanto riportato da Tuttomercatoweb, Dragowski non si presenterà in ritiro a Moena. Il polacco è già alla ricerca di un nuovo club e sarebbero due le società interessate al giocatore. Tra l’estremo difensore e l’Espanyol ci sarebbe già l’accordo, ma c’è uno scenario che stuzzica la Fiorentina, ossia uno scambio di portieri con il Torino: Milinkovic Savic alla viola, Dragowski ai granata.

Se non dovesse andare in porto l’operazione con la formazione di Juric, allora i dirigenti del club toscano avrebbero un’alternativa. Infatti, nella lista dei desideri figura anche Gollini, in uscita dall’Atalanta e appena rientrato dalla deludente esperienza al Tottenham.

Dunque, per la prima partita amichevole del nuovo anno, Italiano potrebbe già avere il suo nuovo portiere in rosa. Il 12 luglio la Fiorentina affronterà a Moena il Real Vicenza. Seguono nel calendario estivo anche le amichevoli con Trento, Triestina e un triangolare con Brianza Olginatese e Sanvitese.