Atalanta, i tifosi sognano: presto di nuovo in campo

Duvan Zapata tornerà presto in campo. L’Atalanta di Gasperini spera di riaverlo il prima possibile per continuare a sognare. 

Le risposte sul campo sono finalmente positive in casa Atalanta. Duvan Zapata potrebbe tornare molto presto sul rettangolo verde. I bergamaschi, dunque, potranno contare a breve sul possente attaccante colombiano per continuare a giocarsi un posto per le posizioni più alte della classifica.

Zapata Atalanta
Zapata (La Presse)

E’ la mezz’ora della gara interna giocata contro il Torino, datata 1° settembre scorso e vinta per 3-1 dall’Atalanta. Lo sguardo di Duvan Zapata incrocia la panchina dell’Atalanta: qualcosa non va. Il centravanti colombiano, infatti, si tocca la coscia con Gian Piero Gasperini che riflette preoccupato. Per Zapata la scorsa stagione è stata fin troppo problematica dal punto di vista fisico e affrontare un nuovo infortunio sarebbe un incubo. Ma Zapata proprio non ce la fa: prova a proseguire il match, poi è costretto ad arrendersi e a chiedere il cambio per un problema muscolare. E’ il minuto 36, il colombiano esce sconsolato e da lì in avanti non si vede più.

Zapata quando di nuovo in campo con l’Atalanta?

Zapata Atalanta
Foto Spada/LaPresse, Duvan Zapata Atalanta

L’Atalanta spera di recuperare Zapata a stretto giro. Il colombiano sta infatti rispondendo molto bene alle terapie dell’ultimo periodo. La prima corrente di pensiero è che possa già essere convocato contro la Lazio tra una decina di giorni, magari non partendo dall’inizio, ma dando il suo contribuito a gara in corso. L’altra possibilità è per un rientro tra fine mese e l’inizio del prossimo. Gasperini vorrebbe evitare di affrettare, col rischio di una ricaduta.

Fino a poco tempo fa l’attaccante continuava a sentire dolore. Di conseguenza farlo scendere in campo prima del tempo potrebbe essere un’arma a doppio taglio, con lo stesso Zapata che non vuole accelerare troppo i tempi. Il tutto anche in virtù di quanto successo nella passata stagione quando il colombiano è stato vittima di diverse ricadute fisiche che ne hanno fortemente compromesso il rendimento.