Nabil Fekir, a sorpresa, quest’estate si è trasferito al Real Betis per 22 milioni. Un trasferimento inaspettato visto che su di lui c’erano club di un livello sicuramente superiore. Non è un caso infatti che l’estate precedente, quella del 2018, fu praticamente ad un passo dalla firma col Liverpool, squadra che avrebbe poi vinto la Champions League.

Qualcosa è andato storto. I Reds spiegarono che la mancata concretizzazione dell’affare è dovuta ai suoi problemi al ginocchio; versione che non ha mai confermato il calciatore. “Si sono dette tante bugie“, ha detto il francese in un’intervista ieri. In risposta al calciatore è intervenuto l’ex agente, Bernes, che invece ha dato ragione al Liverpool.

Deve smettere di prendere in giro le persone“, ha detto in un’intervista a l’Equipe il procuratore. Che poi ha raccontato la sua versione dei fatti: “Il trasferimento a Liverpool è saltato per due motivi. Il primo è il suo ginocchio, anche se i dirigenti del club inglese erano disposti a fare uno sforzo su questo. Il secondo è l’apparizione di uno pseudo-agente che ha chiesto di riprendere i negoziati dall’inizio al momento della firma. Tra questo episodio e le visite mediche, i dirigenti del Liverpool hanno deciso di abbandonare il caso“.

Fekir: “Liverpool? Sono state dette tante bugie”

Fekir addirittura rilasciò la sua prima intervista al canale ufficiale del Liverpool. L’affare era praticamente fatto per 53 milioni di sterline, poi la frenata, ufficialmente per le condizioni fisiche sue e del ginocchio. Il calciatore ha smentito, ma ora c’è il suo agente che conferma e raddoppia, aggiungendo il dettagli del secondo rappresentante.

Campione del mondo con la Francia in Russia l’estate scorsa, Fekir è rimasto al Lione con il ruolo di capitano. Dopo un anno non ai suoi normali livelli, finalmente l’addio: c’era il Milan e altri club inglesi, ma alla fine ha scelto il Betis un po’ a sorpresa. “Solo” 22 milioni il costo, meno della metà dei 55 milioni che invece il Liverpool aveva messo sul piatto un anno prima.

Nell’intervista rilasciata ieri, Fekir ha spiegato: “Perché non sono andato al Liverpool? Non lo so. Ho fatto le visite e poi il Liverpool ha deciso di non firmare. Volevano farmi credere che fosse a causa del mio ginocchio, ma era solo una scusa. Mi hanno colpito con molte bugie“.