Inter, Lukaku sostituito per un problema alla schiena: Conte lo preserva

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:22

Inter, Lukaku esce nel secondo tempo per un problema alla schiena. L’Inter ha conquistato un altro successo. Nel match giocato questa sera contro l’Udinese, i nerazzurri hanno ottenuto la terza vittoria consecutiva. A decidere le sorti del match il solito Sensi (secondo gol in tre partite per il centrocampista nerazzurro). In attesa del match tra Torino e Lecce, al momento gli uomini di Antonio Conte sono al comando della classifica a quota 9.

Lukaku, problemi alla schiena per il belga

Non ha brillato, invece, Romelu Lukaku. Dopo i gol messi a segno contro Lecce e Cagliari, il belga questa sera non è risuscito ad eguagliare il primato di Nyers (unico giocatore nerazzurro in grado di segnare nelle prime tre partite di campionato). Lukaku, inoltre, è uscito dal campo al 19′ della ripresa. Antonio Conte ha preferito farlo riposare viste le sue condizioni non ottimali. Durante il riscaldamento il belga ha accusato dei problemi alla schiena. Per questo, l’attaccante è sceso in campo con una fasciatura nel tentativo di alleviare il dolore.

Leggi anche -> Inter-Udinese, Conte: “Dobbiamo continuare ad essere rognosi per gli avversari”

L’Inter si prepara ad una serie di partite molto impegnative. Martedì ci sarà lo Slavia Praga in Champions e sabato prossimo il derby contro il Milan. Poi, i nerazzurri saranno impegnati nel turno infrasettimanale contro la Lazio. A chiudere il ciclo infernale le sfide contro Samp, Barcellona e Juventus. Visti questi impegni, dunque, Conte ha preferito preservare il suo attaccante di riferimento, per evitare che un piccolo fastidio si possa trasformare in qualcosa di più serio.

Lukaku sostituito per un problema alla schiena
Lukaku non eguaglia il record di Nyers

Conte: “Lukaku ha avuto un problema alla schiena. Lo ringrazio per aver dato tutto”

Al termine del match vinto contro l’Udinese, Antonio Conte ha parlato delle condizioni di Lukaku a InterTv: “Romelu ha avuto un problema alla schiena durante il riscaldamento. Pertanto, lo ringrazio prima di tutto perché ha giocato dando tutto quello che aveva. Chiaro che la sua non è stata una prestazione brillantissima. Però ha avuto questo problema: al tempo stesso, quando i giocatori tornano dalle Nazionali non è semplice, perché interrompi per 15 giorni un lavoro e bisogna riannodare il filo”.