Fernando Ricksen è morto, l’ex Rangers e Zenit vittima della SLA

E’ morto Fernando Ricksen. L’ex difensore di Az Alkmaar, Rangers Glasgow e Zenit San Pietroburgo è deceduto a 43 anni per la SLA, malattia di cui soffriva da anni, dopo l’infausta diagnosi arrivata nel 2013. Lascia la moglie Veronika e sua figlia Isabella. A dare l’annuncio della morte di Ricksen sono stati i Rangers Glasgow.

Per la tifoseria scozzese, Ricksen è stato un autentico idolo, affetto rimasto intatto negli anni come dimostra il pellegrinaggio di supporters da stamane nei pressi di Ibrox per deporre un fiore o un cimelio in ricordo dell’ex giocatore scomparso.  Ricksen ha affrontato la malattia con grande coraggio, creando anche una fondazione per aiutare economicamente i malati di Sla in Olanda e non solo.

Fernando Ricksen vittima della SLA

Ricksen, la carriera del difensore olandese

Classe 1976, Ricksen dopo i trascorsi in Eredivisie con il Fortuna Sittard e l’Az Alkmaar viene acquistato dai Rangers nell’estate del 2000. Con gli scozzesi vince tutto in patria poi nell’estate 2006 passa allo Zenit San Pietroburgo voluto dal suo ex allenatore ai Rangers e connazionale, Dick Advocaat. Con i russi, pur giocando con discontinuità vince un campionato e una Supercoppa nazionale e una Coppa Uefa. Destino beffardo per Ricksen che nella finale del 2007-2008 a Manchester batte proprio gli amati Rangers. Fu una stagione memorabile quella per i russi che trionfarono qualche mese dopo anche in Supercoppa Europea, a Montecarlo, contro il Manchester.
Con la nazionale maggiore olandese, Ricksen ha totalizzato 12 presenze con 0 gol tra 2000 e 2003.

Leggi anche – Muore il portiere di Curacao, Jairzinho Pieter. Stroncato da una crisi cardiaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *