Napoli, caso Insigne: rabbia Ancelotti. Il retroscena

Napoli, caso Insigne: rabbia Ancelotti. Il retroscena

L’esclusione del capitano del Napoli Lorenzo Insigne dalla partita col Genk in Champions League ha sorpreso i tifosi e fatto discutere i tifosi. Non panchina, ma addirittura tribuna per l’attaccante azzurro. “Non l’ho visto brillante”, ha spiegato l’allenatore dopo la partita. Ma l’esclusione è stata clamorosa.

Insigne-Ancelotti, per la Gazzetta “Non si sono mai presi”

Secondo l’analisi della Gazzetta dello Sport, Ancelotti e Insigne non avrebbero mai avuto questo gran feeling: “Le parti non sono mai prese”, spiega il quotidiano sportivo. Che va indietro nel tempo partendo dallo scorso maggio, quando a casa di Ancelotti ci fu un incontro chiarificatore con Insigne. Si parlò della posizione in campo, col calciatore che chiese di giocare nel suo ruolo, quello di esterno sinistro, e non come seconda punta. E Ancelotti da allora avrebbe promesso di accontentarlo, ma a patto di vedere un comportamento esemplare fuori e dentro al campo. Ma qualcosa è accaduto a campionato appena iniziato: Secondo la Gazzetta un episodio chiave c’è stato a Torino: “Alla seconda giornata Insigne pur di non saltare la sfida con la Juventus, tenne nascosto a tutti il risentimento muscolare che poi l’avrebbe costretto alla resa alla fine del primo tempo e a saltare la convocazione in Nazionale – si legge nell’articolo –  C’è da rimetter in piedi il rapporto tra capitano ed il sistema Napoli. Altrimenti non avrebbe avuto senso non prenderne in considerazione la cessione. 

Lorenzo Insigne screzi con Ancelotti

Il chiarimento: a Torino dovrebbe giocare

Scenari estivi che vengono ripresi, anche se l’attaccante azzurro ha sempre detto di voler rimanere. Poi in Belgio l’ultimo episodio: “Già alla vigilia, prima della rifinitura allo stadio del Genk, s’era capito che qualcosa non andava – scrive la Gazzetta – lo sguardo rabbuiato del giocatore non era stato rassicurante. Probabilmente, Ancelotti gli aveva già comunicato la decisione di tenerlo in tribuna”. Ieri a Castelvolturno i due si sarebbero chiariti: Insigne dovrebbe essere titolare a Torino nella sfida contro i granata di domenica alle 18.

Leggi anche – Genk-Napoli, Ancelotti: “Insigne? In tribuna perché poco brillante, potevamo vincere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *