Spalletti al Milan, le news di oggi: Pioli in arrivo, trattativa sfumata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:49
Luciano Spalletti
Spalletti al Milan, le news di oggi live in tempo reale

Luciano Spalletti non sarà il prossimo allenatore del Milan. La società rossonera ha provato fino all’ultimo a portare a Milanello l’ex tecnico di Inter e Roma, ma non c’è stato nulla da fare. Decisivo il mancato accordo tra Spalletti e la dirigenza nerazzurra sulla risoluzione del contratto. Il sostituto di Marco Giampaolo, dunque, sarà Stefano Pioli. L’ex tecnico della Fiorentina è atteso domani nella sede rossonera per firmare un biennale da 1.5 milioni di euro.

19.10: Pioli è di fatto il nuovo allenatore del Milan. Accordo raggiunto per un biennale come riferisce Sky Sport. Il tecnico è in partenza da Parma per raggiungere Milano. Per Spalletti proseguirà l’anno sabbatico.

16.15: Ventiquattro ore fa sembrava fatta per l’arrivo di Spalletti, poi, il brusco dietrofront dovuto al mancato accordo con l’Inter. Per i tifosi del Milan, tuttavia, l’ex tecnico nerazzurro resta la prima scelta dopo Giampaolo. Lo conferma anche questo sondaggio (clicca qui per approfondire)

14.30: “O dai le dimissioni o non vai al Milan”, questa, in estrema sintesi, la ricostruzione del Corriere della Sera sul mancato accordo tra Inter e Spalletti per la risoluzione del contratto in essere

11.57 – Tra i motivi del mancato accordo col Milan c’è la richiesta di Spalletti all’Inter, che chiedeva un anno di stipendio ai nerazzurri (4,5 milioni) e un triennale, sempre, da 4,5 milioni a stagione ai rossoneri. Cifra considerata comunque troppo impegnativa per il Milan.

11.00 – Il Milan ha comunicato l’esonero a Giampaolo, che sarà ufficializzato nel pomeriggio. Al suo posto è stato scelto Stefano Pioli. Spalletti non si è riuscito a liberarsi dall’Inter, quindi l’ipotesi di un suo arrivo in rossonero sta definitivamente tramontando.

9.10 – Dopo l’esonero di Giampaolo ora anche BobanMaldini sono sotto esame. A fine stagione il bilancio delle loro scelte tecniche e non possono sentirsi al sicuro mentre Gazidis rimane saldo nella sua posizione non avendo alcun ruolo nella parte tecnica. Lo scrive il Corriere dello Sport.

8.45 – Per Spalletti al Milan è solo questione di soldi. L’Inter gli ha offerto tre mesi di buonuscita oltre al trimestre già pagato, altrimenti resterà legato ai nerazzurri. Lo scrive il Corriere della Sera.

8.30 – Secondo il Corriere della Sera Giampaolo esonerato dal Milan, paga il suo integralismo e la formazione mandata in campo a Marassi che è stata considerata l’ultima prova di uno stato di confusione

8.15 – L’ipotesi di Tuttosport: Marotta ha messo davvero i bastoni tra le ruote all’intesa con il MilanSpalletti cercava un pretesto per dire di no?

7,45 – Per chiudere con l’InterSpalletti ha chiesto un risarcimento danni e non una semplice buonuscita. Imputa al club di non avergli mai fatto il mercato richiesto e di averlo cacciato per pagare il doppio ConteMarottaZhang non disponibili ad accettare

Il Milan da ieri ha avviati i contatti con Luciano Spalletti, che potrebbe tornare ad allenare a Milano, dopo aver allenato l’Inter fino allo scorso anno. C’è da discutere la buonuscita proprio col club nerazzurro, ma la situazione non si sblocca. Spalletti ha dato la sua disponibilità ma vuole una cospicua buonuscita dall’Inter. Il Milan non può permettersi di aspettare troppo: si deve trovare una soluzione in breve tempo. Se la situazione con Spalletti non migliora, c’è Pioli come alternativa.

Giampaolo esonerato, non solo Spalletti: possibili sostituti

Tanti i nomi in ballo per sostituire Giampaolo. L’ipotesi più affascinante è quella di Luciano Spalletti, difficile da concretizzare, sia per motivi di ingaggi quanto per l’esigenza di rescindere l’attuale contratto che ancora lega l’allenatore toscano all’Inter. Permane la candidatura di Rudi Garcia mentre Pioli starebbe attendendo anche l’eventuale proposta della Sampdoria che si appresta a esonerare Di Francesco. Contatti anche con Marcelinho, allenatore del Valencia fino a settembre. Sullo sfondo anche Ranieri mentre, resta difficile, il ritorno di Gattuso.

Leggi anche – Spalletti al Milan, tattica e possibile formazione: come potrebbero giocare i rossoneri