“Il Milan poteva finire in Serie D”, la rivelazione di Gazidis

Gazidis: il Milan poteva finire in Serie D
Gazidis ricorda quanto il Milan sia stato vicino al fallimento (Getty Images)

“Abbiamo dovuto salvare un club dal fallimento. Il Milan poteva finire in Serie D come Parma e Fiorentina in passato, difficoltà economiche ci hanno portato fuori dall’Europa e abbiamo dovuto chiarire anche questa situazione”, mette subito le cose in chiaro l’amministratore delegato del Milan Ivan Gazidis e decide di farlo nel corso della presentazione del nuovo allenatore Stefano Pioli, subentrato a Giampaolo dopo il difficile inizio di stagione.

Il Milan, dunque, ora è chiamato ad un’inversione di rotta perchè – citando Gazidis – ogni situazione in sospeso è stata chiarita. Un capitolo chiuso quello con Fassone e Mirabelli dirigenti, per intenderci. Ogni “cosa formale” è tornata a posto. È tempo di pensare solo al campionato perchè i Diavoli rossoneri sono, ancora e menomale per gli appassionati, in Serie A ed esigono un salto di qualità che è mancato nelle ultime annate. La gestione Yonghong Li è un ricordo recente ancora fresco nelle ombre rossonere. Adesso però è tempo di andare oltre.

Milan, Gazidis: “Potevamo finire come il Parma”

Sarà per questo che Gazidis, in un giorno come questo, l’ha voluto ricordare. Con Pioli riparte un progetto iniziato sotto i migliori auspici, insieme a Maldini e Boban: vecchie glorie, per riportare a nuovi fasti una squadra che merita ben altri palcoscenici. Ecco perchè, anche Pioli, nella conferenza stampa di presentazione, ha sottolineato: “Le critiche mi stimolano”, proprio per sottolineare quanto è importante ripartire con grinta senza pensare agli scivoloni del passato. Per questo, forse, un momento buio come quello vissuto nel recente passato milanista, andava rinfrescato proprio oggi.

Leggi anche –> Pioli al Milan, tattica e possibile formazione: ecco come cambiano i rossoneri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *