Zeman: “La Roma senza Totti è di nessuno. Pallotta assente”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:04
Zdenek Zeman
Zeman: “La Roma senza Totti è di nessuno. Pallotta assente”

Quando parla Zdenek Zeman lascia sempre il segno. Mai banale nelle sue dichiarazioni, l’allenatore boemo riserva spesso e volentieri stoccate riservate alla Roma, di cui è stato alla guida qualche anno fa. In un’intervista a “Il Messaggero” parla di Totti e di Pallotta: “La Roma senza Totti è di nessuno. Pallotta non c’è”.

Roma, il futuro di Totti e De Rossi secondo Zeman

Zeman sembra sottolineare l’assenza di figure importanti come De Rossi e Totti: quando si ipotizza un loro ritorno risponde: “Penso di sì, ma dovranno esserci le condizioni giuste. Totti ha dovuto dire addio perché lo utilizzavano soltanto a scopo pubblicitario. È brutto e triste che sia finita così perché per anni è stata la Roma di Totti. Oggi, questa è la Roma di nessuno: il presidente Pallotta non c’è. Non si capisce dove sta. A Totti auguro di trovare un posto e un ruolo in cui riesca a divertirsi e dare il suo contributo. Non lo vedo come futuro allenatore. De Rossi credo abbia voglia di farlo”.

Zeman elogia Conte: “Condottiero, gli altri sono dei gestori”

Per Zeman Pallotta non ha conquistato i tifosi perché ha ceduto i giocatori con cui poteva vincere lo scudetto. Zeman riserva un pensiero anche per il presidente della Lazio, Claudio Lotito: “Un presidente con poca ambizione, come i tifosi. Si accontentano. La società è Lotito, c’è solo lui”. Sulla lotta scudetto il pensiero di Zeman è chiaro: “La Juventus davanti, poi l’Inter. C’è ovviamente il Napoli, ma non ha segnato per due partite di fila. Mai successo. Da Ancelotti mi aspettavo di più: ha avuto un anno intero per conoscere i giocatori. Bisogna fare passi avanti adesso. Ora tocca a lui”. Sul gap tra Inter e Juventus: “La rosa di Sarri è superiore, ma Conte punta sulla fisicità e la grinta. Ha una buona squadra e vuole che i giocatori si comportino come era lui in campo: aggressivi e pazzi, sportivamente parlando. Mi piace, lo apprezzo. É tra i pochi che riesce a guidare un gruppo come un condottiero. Gli altri si limitano a gestirlo”.

Antonio Conte
Antonio Conte è molto apprezzato da Zeman

Leggi anche – Celebrity Hunted: Totti nel reality di Amazon Prime “anticipato” su Instagram