Nazionale, il ct Mancini: “I talenti italiani sono i migliori, siamo a livello delle grandi. Ci vuole fiducia”

Mancini Italia

All’indomani della vittoria qualificazione contro la Grecia, Roberto Mancini ha parlato dell’Italia durante il “Festival dello Sport” di Trento. In collegamento video da Roma, il ct azzurro si è soffermato sul momento del calcio italiano: “Ho sempre pensato che i giocatori ci fossero e ci sono sempre stati in Italia. C’è bisogno di più tempo per certi specifici ruoli. A volte ci sono spiacevoli eventi come l’eliminazione dal Mondiale, ma penso che gli italiani siano sempre i migliori. Serviva infondere fiducia a giocatori comunque bravi. Non so se la crescita del campionato sia anche merito mio, la media età non è altissima, negli ultimi mesi giocano più giovani e questo è certamente un fatto positivo”.

Italia, Mancini: “La maglia azzurra deve essere il massimo traguardo”

Nel secondo intervento Mancini ha discusso sui delicati rapporti tra Nazionale e club d’appartenenza: “Ognuno fa giustamente i propri interessi, sono stato sia calciatore sia allenatore della Nazionale. Cerco di essere più morbido possibile con i calciatori, le settimane sono sempre poche per lavorare, ma penso che sia importante dare la possibilità ai ragazzi sotto pressione di riposare. La Nazionale è il massimo traguardo per tutti, quella maglia è diversa, ti rimane dentro. Quella dell’’82, nonostante giocassi già in Serie A, mi ha fatto innamorare dell’azzurro. L’inno è un’emozione indescrivibile”.

Leggi anche – Italia-Grecia, Mancini: “Grazie ai nostri tifosi, è un anticipo di Notti Magiche”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *