Juventus, Sarri: “Cristiano Ronaldo ha bisogno di riposo. Dybala? Mai dubitato di lui”

Sarri conferenza stampa Lecce-Juventus

Maurizio Sarri ha parlato alla vigilia della sfida tra Lecce e Juventus, anticipo delle 15 di sabato, valido per la nona giornata di Serie A. I bianconeri sono primi in classifica avendo vinto ben 7 partite, ma la sfida non dovrà comunque essere sottovalutata.

Il Lecce, come le altre neo promosse Brescia e Verona, potrebbe mettere in difficoltà la Juventus, specialmente tra le mure amiche. Liverani ha bisogno di ottenere punti preziosi per uscire dalla zona retrocessione e anche un pareggio con la “Vecchia Signora” avrebbe un peso specifico molto importante ai fini della stagione.

Maurizio Sarri ha risposto alle domande dei giornalisti, partendo con l’idea del turnover: “In questo momento non siamo tantissimi, qualcosa cambieremo. In merito alle condizioni di De Sciglio ha aggiunto: Si sta allenando con il resto del gruppo, ha avuto un lungo periodo di inattività e ha bisogno di tornare efficiente dal punto di vista competitivo”. 

Maurizio Sarri sulle scelte di formazione per il Lecce

Cristiano Ronaldo ha bisogno di riposo, decidiamo in base alle sue sensazioni e ai suoi numeri”, ha dichiarato il tecnico toscano. Sul fuoriclasse portoghese ha aggiunto: “Per le punizioni ci sono lui e Pjanic, sono due ottime opzioni. Decidono loro a seconda del momento della partita”. 

Sulle condizioni di Douglas Costa ha dichiarato: “Non decido sul recupero, spetta allo staff medico, che mi ha detto che l’ultimo controllo ecografico era completamente negativo. Se non lo mettono nel gruppo non ci sono le condizioni per farlo allenare. Non so dire quando tornerà”. 

Sarri ha parlato anche di Dybala: “In questo momento è in grado di darci contributi di alto livello. Non avevo tanti dubbi“. In merito alla gara contro il Lecce ha aggiunto: “Non sarà semplice, anche nei momenti di difficoltà non smette di giocare”.

Bonucci potrebbe riposare? Prima o poi lo faranno tutti, anche quelli della fase difensiva. Vediamo se queste due partite sono quelle giuste”, ha detto l’allenatore bianconero. Infine su Pjanic ha concluso: “Mi è sempre piaciuto, gli ho chiesto qualcosa di leggermente diverso senza stravolgere la vita in campo. E’ un giocatore di grande qualità, che ha tutte le caratteristiche per centrare il suo obiettivo: diventare uno dei più forti al mondo nel suo ruolo“. 

Leggi anche -> Juventus, Chiellini: “Tra due anni smetto. Dybala per sempre bianconero”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *