Lecce-Juve, Sarri: “Poco cattivi. Sorpasso Inter? Guardare la classifica è dannoso”

Sarri Lecce-Juventus

Maurizio Sarri ha parlato al termine della sfida tra Lecce e Juventus, valida per la nona giornata di Serie A. Il match del Via del Mare è terminato 1-1 dopo le reti di Dybala e Mancosu entrambe su calcio di rigore.

Dopo una prima mezz’ora ad altissima intensità, con il Var che ha annullato un gol a Higuain, i padroni di casa hanno saputo difendersi. Nella ripresa la rete di Dybala ha dato l’impressione che il match potesse scorrere in discesa per la Juventus, ma il fallo di mano di De Ligt in area di rigore, ha permesso a Mancosu di pareggiare dal dischetto.

Diverse le polemiche intorno agli episodi che hanno caratterizzato il match, ma al termine dei 90 minuti gli uomini di Liverani, oggi squalificato, sono riusciti ad ottenere il primo punto in casa della stagione. La Juventus rischia ora di essere raggiunta in classifica dall’Inter, che gioca in casa contro il Parma, e dovrà fare i conti anche con l’infortunio di Pjanic.

Maurizio Sarri analizza il pareggio tra Juventus e Lecce

Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la gara e ha aperto l’intervista post gara parlando di Higuain e Pjanc: “Gonzalo è in infermeria e sta mettendo dei punti. E’ cosciente e risponde in maniera lucida e tornerà con noi. Per Miralem non so ancora”.

Il tecnico toscano ha parlato poi della partita: “Nel finale ci siamo fatti trasportare da una partita sporca e non siamo stati più lucidi. Non siamo stati cattivi e non abbiamo saputo gestire il vantaggio quando dovevamo gestirlo. Cristiano Ronaldo? Era stanco mentalmente e portarlo in panchina non gli avrebbe permesso di recuperare le energie mentali e nervose. Con il senno di poi non ha significato parlare, anche lui doveva riposare. Abbiamo costruito 10 palle gol e dovevamo concretizzarle“. 

L’allenatore della Juventus ha poi proseguito: Superficialità? Io penso che un pizzico di leggerezza l’abbiamo avuta. Non abbiamo concretizzato e non abbiamo saputo gestire il risultato. Il predominio non ci ha detto che la partita sarebbe stato facile”.

Su De Ligt ha aggiunto: L’errore di oggi mi sembra che sia solamente casuale. La palla è stata anche deviata da due metri dal corpo, sono cose che purtroppo con le nuove regole complicano la vita a un difensore. Non guardo l’Inter sarebbe solo dannoso”. 

Leggi anche -> Serie A, Lecce-Juventus 1-1: pari di rigore, Mancosu risponde a Dybala. Bianconeri spreconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *