Premier League, i risultati: poker del Chelsea. Cade l’Everton in trasferta

Pulisic Burnley Chelsea
Pulisic (Getty Images)

Il Chelsea, trascinato da un super Pulisic, stende con un 2-4 il Burnley. I blues passano avanti al 22′, quando Pulisic recupera il pallone, dopo un errore di
Lowton, e fa partire un diagonale che supera Pope. La prima frazione si chiude con la seconda marcatura dell’americano, che al 45′ prova un tiro in porta, la palla viene deviata e beffa l’estremo difensore avversario. La ripresa si riapre come si era chiusa la prima parte di gara. Al 56′ arriva la tripletta personale di Pulisic che sfrutta un cross
del compagno Mount, dopo un calcio d’angolo, e di testa insacca. Due minuti più tardi arriva il poker del Chelsea, questa volta la rete è di Willian che da posizione
decentrata fa partire un diagonale di destro, Pope si distende nulla può. All’86’ arriva il gol del Burnley che accorcia le distanze con Rodriguez. Ancora i padroni di casa in gol all’89’ con McNeil che prova un tiro dal limite e insacca. Nei minuti finali il Chelsea gestisce e adesso si porta a +5 sull’Arsenal, che domani se la vedrà col Crystal Palace.

Premier League, le altre partite

Il Brighton vince la terza partita della stagione contro l’Everton che incassa la sesta sconfitta in Premier League. I Seagulls passano con una punizione fulminante di Pascal Gross in avvio, gli ospiti pareggiano grazie a un autogol di Adam Webster e alla rete di Dominic Calvert-Lewin, entrato dalla panchina. I Toffees sognano la prima vittoria esterna della stagione ma tre minuti dopo il VAR richiama l’arbitro per un fallo in area di Micheal Keane su Aaron Connolly. E’ la prima volta che in Premier League viene assegnato un rigore che l’arbitro non aveva inizialmente fischiato. Neal Maupay pareggia. E al 94′ l’autogol di Digne consente al Brighton di chiudere 3-2 e festeggiare la seconda vittoria di fila in casa: non succedeva da ottobre 2018.

Resta ultimo il Watford, ancora senza vittorie dopo 10 giornate: a Vicarage Road finisce 0-0 contro il Bournemouth.

Lys Mousset è ancora il protagonista dello Sheffield United, che strappa un punto in casa del West Ham: 1-1 il risultato finale. Mousset entra al 63′ e dopo sei minuti segna, per la seconda gara di fila. Mousset pareggia con un bel tiro in controbalzo che pareggia il vantaggio nel primo tempo di Robert Snodgrass che ha realizzato il primo gol in Premier in 22 partite.

LEGGI ANCHE -> Premier League, il tris del Manchester City sull’Aston Villa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *