Balotelli, il video dei buu razzisti a Verona postato sui social

Brescia Inter
Il video dei cori razzisti a Verona contro Balotelli sui social (Getty Images)

Si sentono i fischi di una parte dello stadio Bentegodi ma anche i buu razzisti di alcuni tifosi del Verona all’indirizzo di Mario Balotelli. Questo video che vi mostriamo, postato su fcbk da un tifoso presente alla partita, documenta quanto accaduto e che giustificherebbe la reazione forte di Balotelli di lasciare il campo dopo questi atti vergognosi. Inoltre, fonti vicine alla squadra confermerebbero che alcuni giocatori del Verona avrebbero udito cori razzisti all’indirizzo del calciatore in altre fasi di gara.


Un episodio spiacevole che ha colpito l’attaccante del Brescia, ma non è la prima volta che negli stadi di Serie A assistiamo ad atteggiamenti di intolleranza verso singoli interpreti di gioco da parte delle tifoserie. Lo scorso anno è toccato a Kean, poi Koulibaly e Lukaku, questi sono solo alcuni dei calciatori che hanno ricevuto lo stesso trattamento riservato all’attaccante nella giornata odierna.

Balotelli, Juric del Verona: “Non ho sentito nessun coro razzista”

Juric, allenatore del Verona, ha detto che dal campo non ha percepito alcun coro razzista e discriminatorio nei confronti di Balotelli: “Non c’è stato proprio niente. Io sono croato e piglio “zingaro di m…”, perché la tendenza in Italia purtroppo è questa. Però oggi non c’è stato niente di niente. Perché Balotelli ha reagito così? Chiedete a lui perché”, ha sottolineato.

Balotelli e il video di “We Africa to Red Hearth” postato su Instagram

Intanto, Balotelli sta ricevendo la solidarietà del Web e di appassionati che antepongono lo sport e la civiltà all’intolleranza e alla discriminazione. Il numero 45, per sottolineare il proprio disappunto ma anche la voglia di favorire l’integrazione sportiva e la concordia, in serata ha condiviso un video sul proprio account ufficiale Instagram. Glielo ha mandato il fondatore di “We Africa to Red Hearth”, Adriano Nuzzo, i bambini africani gridano ‘Balotelli uno di noi’. Testimonianza toccante che il bomber ha voluto rilanciare anche come segno di gratitudine. Dopo la tempesta torna sempre il sereno, almeno così dovrebbe essere. Nella speranza di non dover più raccontare episodi simili in ambito sportivo e quotidiano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

@weafrica_adrianonuzzo @hellasveronafc @inter @juventus @officialasroma #BASTA #STOPASAP #LOVE

Un post condiviso da Mario Balotelli🇮🇹👨‍👧‍👦🦁 (@mb459) in data:


Leggi anche –> Cori Balotelli, Juric: “Ho sentito solo fischi, nessun coro razzista”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *