Inter, Marotta: “La penso come Conte. A gennaio faremo qualcosa”

Marotta Inter
Inter, Marotta: “La penso come Conte. A gennaio faremo qualcosa”

Tra pochi minuti l’Inter scenderà in campo contro il Verona, nel secondo anticipo del sabato di Serie A. I nerazzurri, dopo la sconfitta in rimonta a Dortmund, vogliono tornare a vincere in campionato e scavalcare, almeno per notte, la Juventus.

Nel pre-partita, ai microfoni di Sky Sport, ha parlato Giuseppe Marotta che ha spiegato lo sfogo di Conte: “Conosco Antonio, è un uomo severo ed esigente, ha una cultura della vittoria molto forte e uno stile di comunicazione particolare. Noi siamo allineati con i suoi pensieri, lo facciamo attraverso un percorso di crescita graduale. Tutto è migliorabile, ma ci vuole un po di tempo. Nel mercato di gennaio faremo qualcosa, valutiamo opportunità per migliorare la squadra”.

Inter, Marotta: “Valutiamo le opportunità, ci serve esperienza”

Il dirigente dell’Inter ha approfondito l’argomento mercato: “L’esperienza mi insegna che gennaio è un mercato povero e arido. Di comune accordo con Conte però cercheremo delle occasioni che valuteremo anche al momento, consapevoli di avere una società solida e molto forte. L’esperienza è una componente fondamentale in un calciatore, oggi all’Inter ci sono delle buone componenti, ma pochi giocatori hanno giocato la Champions”.

In aggiunta spiega anche le scelte della società: “Il mercato si fa sempre in due. Io sono il responsabile dell’area sportiva, ma all’interno del team ognuno ha una responsabilità e viene ascoltato. Di solito la dirigenza propone nome e cognome dei possibili acquisti, comunicandoli all’allenatore che insieme allo staff tecnico fa le sue valutazioni”.

In ogni caso la stagione dell’Inter è iniziata oltre le aspettative di Marotta: “Non mi sarei aspettato di essere a un punto dalla Juventus, questo è un fatto positivo. Da ogni critica impariamo a fare meglio e imparare dagli errori. Dobbiamo guardare avanti, il passato non conta. Tutti i dipendenti dell’Inter vogliono alzare l’asticella e ci arriveremo”.

Leggi anche – Inter, Conte: “Nessuno sfogo. I dirigenti sono i primi a riconoscere gli errori”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *