Morata punzecchia il Chelsea: “Esperienza limitante, brutto momento, non credevo in me”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:00
Morata Atletico Madrid
Morata confessa le negatività vissute ai tempi del Chelsea

Alvaro Morata è tornato a casa, attualmente l’attaccante veste nuovamente la maglia dell’Atletico Madrid. La squadra con cui ha cominciato la carriera. L’ex Juventus, dopo aver girato il mondo alla corte di grandi squadre (anche un pizzico d’Italia nel suo percorso), torna in patria da Simeone che l’ha accolto come il figliol prodigo per ripartire verso altri obiettivi. Migliori e più grandi.

Morata al vetriolo con il Chelsea: “Non rifarei un’esperienza così limitante”

L’attaccante adesso è in prestito ai Colchoneros e verrà riscattato sulla base di 55 milioni. Proprio dei Blues Morata ha voluto parlare recentemente, levandosi qualche sassolino dalle scarpe, anzi dagli scarpini: “Ho vissuto un brutto momento al Chelsea, mi ero disamorato del calcio. Tornassi indietro non rivivrei un’esperienza così limitante, ho avuto la sensazione di non aver costruito nulla di buono. Ogni volta che mi capitava un’occasione per mettermi in mostra, i miei compagni mi facevano sentire come se non avessi fatto nulla di buono”, ammette il ragazzo a Radio Marca, “Non credevo abbastanza in me stesso. Ora con l’Atletico mi diverto e sono felice”, ha concluso.

Leggi anche –> Liga, Saul e Morata regalano il primato all’Atletico: Bilbao battuto 2-0