Bayern Monaco, Rummenigge conferma Flick: “Rimarrà fino a Natale e forse…”

Bayern Monaco, Rumenigge conferma Flick: "Rimarrà fino a Natale e forse..."
Bayern Monaco, Rumenigge conferma Flick: “Rimarrà fino a Natale e forse…”

Novità importanti giungono da Monaco di Baviera. Dopo l’esonero di Niko Kovac, la società bavarese ha deciso di affidare la squadra ad Hans Flick. In molti credevano che l’ex vice di Kovac rappresentasse una scelta temporanea, in attesa di individuare il nuovo allenatore. A quanto pare, però, le cose potrebbero andare diversamente. La società tedesca, infatti, è rimasta colpita dai risultati ottenuti dalla squadra in seguito all’arrivo di Flick. Dopo l’imbarcata presa con l’Eintracht Francoforte, il Bayern Monaco ha vinto le successive due partite contro Borussia Dortmund e Olympiacos, segando sei gol e subendone zero. La vittoria contro i greci, poi, ha regalato alla formazione bavarese il pass per gli ottavi di finale di Champions League con due turni d’anticipo.

Rummenigge: “Hans Flick resterà fino a Natale”

Visti i risultati ottenuti, dunque, la società bavarese avrebbe intenzione di interrompere la ricerca del nuovo allenatore e di affidarsi da qui, fino a Natale ad Hans Flick. Ad annunciarlo è stato lo stesso presidente del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge, in occasione dell’assemblea generale annuale: “Uli Hoeness, Hasan Salihamidžić e io abbiamo annunciato pubblicamente dopo la partita di Dortmund di sabato scorso che Hans Flick sarebbe stato il nostro nuovo allenatore fino al’avviso successivo. E, poiché ogni sabato Hansi non vuole che gli venga chiesto se sarà ancora allenatore alla prossima partita, vi comunico, cari membri, che Hans Flick resterà alla guida della squadra fino a Natale e probabilmente anche per il resto della stagione. Ha un’idea impressionante di allenamento e di tattica. Ha un ottimo feeling con i giocatori, ci piace anche la sua simpatia. Abbiamo fiducia in lui”.

In queste settimane diversi sono stati i nomi accostati alla panchina del Bayern Monaco. Si è parlato dell’ex allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri (il livornese è seguito con molta attenzione anche dal Manchester United), di Mauricio Pochettino, di Josè Mourinho e di Arsen Wenger. Quest’ultimo ha confessato che nelle scorse settimane il presidente del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge, lo ha contattato personalmente per affidargli le redini della squadra. Il francese, però, dopo essersi preso del tempo per riflettere sull’offerta, ha deciso di intraprendere un’altra strada, diventando capo dello sviluppo del calcio Fifa. Dopo le dichiarazioni di Rummenigge, dunque, bisognerà attendere prima di sapere chi, tra i diversi candidati alla panchina dei bavaresi, avrà la meglio.

Leggi anche -> Bayern Monaco, Pochettino è la prima scelta: si aspetta l’addio al Tottenham

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *