Serie A, calciatori e arbitri con segno rosso in faccia: significato e motivi del gesto

Dybala Juventus
Serie A, calciatori e arbitri con segno rosso in faccia: significato e motivi del gesto

La Serie A scende in campo contro la violenze sulle donne. Nel week-end di campionato, valido per la 13.a giornata, tutti i calciatori e gli arbitri avranno un segno rosso sulla faccia. Un simbolo per combattere e sensibilizzare questo delicato tema, portato avanti da WeWorld Onlus in collaborazione con la Lega Serie A Tim. L’iniziativa è chiamata “Un rosso alla violenza”, nei giorni scorsi promossa anche sui social da molti calciatori insieme alle proprie compagne.

Serie A, un cartellino rosso alla violenza sulle donne

A partire da Atalanta-Juventus, primo anticipo della giornata, in tutte le partite le squadre saranno accompagnate in campo da bambine che indosseranno la maglietta dell’iniziativa. Inoltre i capitani avranno al braccio una fascia speciale e in ogni stadio sarà trasmesso lo spot della campagna.

Il progetto è stato organizzato questo week-end perché il 25 novembre si ricorda la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Anche quest’anno la Serie A ha voluto partecipare, dopo aver già aderito le ultime due stagioni. I testimonial della terza edizione sono stati Marco Materazzi, Bernardo Corradi, Alessandro Del Piero, Elisa Di Francisca, Marta Pagnini e Rossella Brescia.

Leggi anche – LIVE Atalanta-Juventus risultato in diretta tempo reale: match iniziato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *