Premier League, tifoso del Manchester City mima la scimmia verso Fred: arrestato e bandito dallo stadio

Tifoso Razzismo Manchester
Premier League, tifoso del Manchester City mima la scimmia verso Fred: arrestato e bandito dallo stadio

Il derby di Manchester è finito con un risultato a sorpresa, ma anche con un brutto episodio di razzismo verso Fred, centrocampista dello United. Nel finale di partita, con la squadra di Guardiola sotto 0-2, uno spicchio di tifosi del City ha scatenato la sua rabbia contro il brasiliano, intento a battere un calcio d’angolo.

Dagli spalti sono arrivati accendini in campo e rivolti insulti razzisti verso il giocatore avversario. Un fatto ignobile che ha costretto l’arbitro a fermare il gioco e chiedere l’intervento degli steward. La polizia è riuscita a individuare i colpevoli grazie alle telecamere dello stadio e alcuni filmati sui social.

Derby di Manchester: tifoso razzista viene arrestato e rischia il posto di lavoro

Tra i tifosi più scatenati è stato arrestato un uomo di 41 anni per comportamenti contrari all’ordine pubblico, aggravati dalla matrice razzista come comunicato dalla polizia di Manchester. Nella foto è l’uomo con la barba, il gilet e sciarpa nera e maglione color ruggine che avrebbe mimato il verso della scimmia nei confronti di Fred.

Il tifoso del Manchester City resterà sotto custodia e sarà interrogato, ma intanto è stato punito dalla stessa società con il Daspo a vita: “Il City applica una politica di tolleranza zero in materia di discriminazione di qualsiasi tipo e chiunque venga ritenuto colpevole di abusi razziali sarà bandito dal club a vita”. I guai però non sono ancora finiti, perché l’uomo adesso rischia anche il posto di lavoro, è stato sospeso fino alla conclusione dell’indagine.

Leggi anche – Premier League: derby al Manchester United, il City e il VAR ancora nemici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *