Napoli, Ancelotti: “La mia valigia è sempre pronta, in alcuni casi è giusto separarsi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:35

Ancelotti Napoli Genk

Domani sera toccherà anche al Napoli conquistarsi la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. Il compito, rispetto a quello dell’Inter, sarà molto più semplice perché basterà fare un punto contro il Genk per essere sicuri degli ottavi di finale. Il momento però è ancora molto delicato, può succedere di tutto e la posizione di Ancelotti resta sempre più in bilico.

Napoli-Genk, Ancelotti: “La qualificazione non cancellerà il passato, ieri ho sentito Ibrahimovic”

Proprio il tecnico azzurro, nella conferenza stampa di viglia, ha affrontato l’argomento sul suo possibile esonero: “Con il presidente ci parlo tutti i giorni. Sono concentrati sul Genk, dove possiamo raggiungere un grande obiettivo. Le valutazioni saranno legate al risultato della partita di domani. Io devo continuare a fare il mio lavoro, cercando di migliorare le prestazioni della squadra che nelle ultime uscite sono state deludenti”.

Il futuro di Ancelotti passerà sicuramente dal risultato di domani, ma sarà sempre sotto esame nelle prossime partite: “La qualificazione agli ottavi non cancellerà i brutti risultati in campionato, ma potrebbe darci la carica per sollevarci da questa situazione e risolvere i nostri problemi. La mia valigia è sempre pronta, è normale rischiare il posto in questa situazione. Ho già vissuto esperienze simili in passato: se non ci sono le condizioni, è giusto chiudere il rapporto. In questo momento però non ci penso, voglio solo aiutare la squadra a uscire da questo periodo negativo che prima o poi finirà, anche se è già durato troppo”.

L’allenatore del Napoli si sente in discussione e non nasconde le sue colpe: “Non sto facendo bene, sono il maggiore responsabile di questa situazione. Devo coinvolgere tutti i miei giocatori, gli unici elementi a disposizione per dimostrare il mio valore. Non ho tanti rimpianti, avrei solo fatto una scelta diversa, ma non la dico”.

Infine Ancelotti chiude la conferenza stampa parlando dei singoli e lasciando una suggestione di mercato: “Allan e Milik sono recuperati, dovrò decidere se e quanto farli giocare. Ieri ho sentito Ibrahimovic, sta bene era a Los Angeles”.

Leggi anche – Udinese-Napoli, Ancelotti dribbla l’esonero: “Ho la fiducia del presidente “