Milan, Calabria festeggia il compleanno dopo il 5-0 con l’Atalanta: le scuse del giocatore

Milan, Calabria festeggia il compleanno dopo il 5-0 con l'Atalanta: le scuse del giocatore
Milan, Calabria festeggia il compleanno dopo il 5-0 con l’Atalanta: le scuse del giocatore

Sono giorni difficili in casa Milan. Dopo la pesante sconfitta subita domenica scorsa nel lunch match giocato contro l’Atalanta, è arrivato il momento che tutti si interroghino sul lavoro svolto sinora. Che la sfida del ‘Gewiss Stadium’ si potesse rivelare ostica lo si immaginava, ma mai nessuno avrebbe pensato che i rossoneri sarebbero stati in grado di subire ben 5 cinque gol, senza segnarne neanche uno. Era dal 1998 che il Milan non subiva un passivo così pesante. Anche in quell’occasione la partita finì 5-0, ma l’artefice fu la Roma.

A rendere la situazione ancor più incandescente, però, ci hanno pensato gli stessi giocatori. A poche ore dalla disfatta di Bergamo, infatti, diversi calciatori del Milan hanno deciso di dimenticare la sconfitta nella maniera più inadeguata: festeggiando. Leao è stato “incastrato” da un amico che ha pubblicato su Instagram una storia in cui lo si può ammirare mentre balla, beve e fuma in discoteca. Calabria, invece, anche lui “vittima” dei social, è stato ripreso dalla ragazza mentre festeggiava il suo compleanno (il quale in realtà è il 6 dicembre, ma lui ha deciso di celebrarlo il 22).

Rafael Leao fa infuriare i tifosi del Milan
Rafael Leao fa infuriare i tifosi del Milan

Come si può facilmente intuire la reazione dei tifosi di fronte a queste immagini non è stata delle migliori. Per questo, dunque, sia Leao che Calabria hanno ritenuto opportuno fare chiarezza su quanto successo, nel tentativo di rimediare ad una situazione oggettivamente irreparabile.

Calabria, messaggio ai tifosi: “Uno più milanista di me è difficile trovarlo”

Questo il messaggio di scuse rivolto da Davide Calabria ai tifosi del Milan: “Mi assumo tutta la responsabilità e chiedo scusa a chi si è sentito offeso indirettamente, ma non era mia intenzione. La festa è stata organizzata molto tempo fa. Il mio compleanno è il 6 dicembre ma ho deciso di organizzarla proprio il 22 appositamente quando iniziavano i giorni di ferie per non compromettere gli allenamenti (visto che qualcuno ha parlato di non professionismo). Nessuno poteva prevedere una tale sconfitta. […] La vita da calciatore è una cosa, quella privata è un’altra, è mia ed è personale. Voglio sottolineare infine, visto che qualcuno è riuscito a tirare in mezzo l’attaccamento alla maglia, uno più milanista di me, col sangue rossonero come il mio, che ha passato così tanti anni in questa grande famiglia, è difficile trovarlo. Grazie, Davide”

Leggi anche -> Rafael Leao in discoteca dopo Atalanta-Milan, tifosi furiosi sui social – Video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *