Serie B, risultati 18 gennaio: Livorno-Entella, pareggio show. La Juve Stabia piega l’Empoli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:02
Serie B, risultati 18 gennaio: Livorno show, cade l'Entella. La Juve Stabia piega l'Empoli
Serie B, risultati 18 gennaio: Livorno show, cade l’Entella. La Juve Stabia piega l’Empoli

Il Livorno pareggia una partita incredibile contro l’Entella. Va avanti 3-0, si fa raggiungere sul 3-3, poi nel recupero arrivano altri due gol e tre espulsioni: finisce 4-4. Il Trapani, in dieci per oltre mezz’ora, batte l’Ascoli 3-1. La Juve Stabia dipende sempre più dai gol di Forte, decisivo anche contro l’Empoli. La Cremonese pareggia 0-0 in casa contro il Venezia.

Livorno-Entella sull’ottovolante

Il Livorno torna al gol dopo 231 minuti ma, nonostante tre gol di vantaggio, manca la prima vittoria dal 2 novembre, dal 2-1 sulla Juve Stabia. Gli amaranto, che avevano ottenuto due punti nelle ultime otto partite, passano già al nono: ripartenza di Rocca, tiro sul palo di Marras, tap-in a porta vuota di Murilo.

I liguri, mai così in alto alla fine del girone d’andata in Serie B, subiscono il raddoppio al 21′: assist di Murilo, Braken anticipa Chiosa e raddoppia di sinistro. Venti minuti dopo provoca il fallo da rigore da Contini, anche se l’azione è viziata dal suo fuorigioco, non segnalato. Rocca calcia centrale e sembra chiudere la partita. Ma il primo tempo ha una coda che cambia la storia. Al 47′, infatti, accorcia Schenetti e il gol mette un tigre nel motore dell’Entella che a inizio ripresa sfiora il gol 2-3 con il destro a giro del neo-entrato Mazzitelli che rimbalza contro la traversa.

Ma è iniziata un’altra partita. L’Entella ribalta il match da 0-3 a 3-3. Poli sbuca di sinistro sbuca su calcio d’angolo (78′), poi al’88’ devia di testa per De Luca. Dall’esultanza dell’Entella si accende un parapiglia che costa il rosso dalla panchina a Settembrini. Il Livorno si getta in avanti e incredibilmente si riporta avanti con Marras, che segna ancora da calcio d’angolo. Vengono espulsi anche Schenetti e Di Gennaro, all’ultimo respiro pareggia Pellizzer.

Tris del Trapani, cade l’Ascoli

Il Trapani, la squadra più distratta nei primi 15 minuti delle partite in questo campionato, stavolta inverte la tendenza. E’ infatti Pettinari che al 6′ festeggia il suo ottavo gol in stagione. E’ svelto ad arrivare su un pallone conteso, dopo il cross respinto di Biabiany. L’Ascoli per una mezz’ora abbondante si vede poco, poi al 32′ Da Cruz libera il nuovo acquisto Morosini che di destro fa 1-1. L’Ascoli, che in trasferta non vince dal 21 settembre, pareggia con il primo tiro in porta.

Per i siciliani la partita si complica e non poco al 52′ dopo la seconda ammonizione di Grillo che trattiene Scamacca. Infuriati i giocatori del Trapani, che restano così in dieci. Ma nonostante questo, al 66′ il Trapani torna in vantaggio: doppietta di Pettinari che di testa fa impazzire il Provinciale. Nel finale, Luperini in scivolata segna il 3-1 e completa la festa

Juve Stabia nel segno di Forte

La Juve Stabia è una squadra davvero “Forte”. E’ sempre lui, bomber Forte appunto, a portare le Vespe in vantaggio al 6′, con un colpo di testa su calcio piazzato di Calò. Quinta rete consecutiva per lo “Squalo”, che con i suoi gol decisivi ha prodotto 16 dei 27 punti della Juve Stabia.

Cremonese, un punto contro il Venezia

La Cremonese, imbattuta in casa da sei partite, blocca il Venezia in un primo tempo equilibrato, ma con molti errori tecnici. Al 37′ cambio forzato per Rastelli, per l’infortunio muscolare a Ceravolo: entra Ciofani.

La prima grande occasione, al 51′, matura sul diagonale mancino di Montalto che impegna il portiere della Cremonese, Ravaglia. al 70′ spaccata di Valzania, che Lezzerini neutralizza.

Leggi anche – Cerci e il certificato medico della discordia: che multa dalla Salernitana