Juventus, Haaland: il retroscena del mancato trasferimento nel 2017

Juventus, il mancato arrivo di Haaland nel 2017
Juventus, il mancato arrivo di Haaland nel 2017

Erling Haaland è il giocatore del momento. Autore di una splendida doppietta nell’andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Paris Saint Germain, il classe 2000 è già diventato una stella nel Borussia Dortmund.

I numeri dell’ex Salisburgo sono impressionanti: 10 gol in Champions, 11 in 7 partite dal suo arrivo a Dortmund e 39 complessivi dall’inizio della stagione. Il norvegese è una vera macchina da gol e di record infranti.

Haaland, il motivo del mancato passaggio alla Juventus

Erling Haaland è stato vicinissimo a trasferirsi alla Juventus nel mese di gennaio. Mino Raiola ha spiegato le motivazioni del suo mancato passaggio in bianconero, ma l’attaccante del Borussia Dortmund ha sfiorato un accordo con la “Vecchia Signora” già nel 2017.

Tuttosport ha raccontato che il giocatore e suo padre, nonché agente, sono entrati in contatto con Pavel Nedved e Fabio Paratici già 3 anni fa. Haaland giocava nel Molde e il suo futuro sembrava già scritto: la Juventus aveva trovato l’accordo con il club e mancava solamente il dettaglio sullo stipendio per il giocatore. I 3,8 milioni richiesti, però, vennero considerati eccessivi dalla dirigenza bianconera, che fece saltare l’affare. Un’occasione sprecata, che avrebbe cambiato per sempre la storia e la carriera di Haaland.

Leggi anche -> Haaland, più veloce di Bolt, forte come Ivan Drago: sul web è virale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *