Manchester City, Guardiola: “Nessun caso Sterling, non imponiamo ai giocatori cosa dire”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:25
Manchester City, Guardiola: "Nessun caso Sterling, non imponiamo ai giocatori cosa dire"
Manchester City, Guardiola: “Nessun caso Sterling, non imponiamo ai giocatori cosa dire”

Pep Guardiola non è preoccupato dalle dichiarazioni di Raheem Sterling, che al quotidiano spagnolo As ha tenuto aperte le porte per un suo passaggio futuro al Real Madrid. Il Manchester City deve affrontare proprio le merengues negli ottavi di finale di Champions League, ma il tecnico catalano cancella ogni polemica.

Le parole di Guardiola

“I calciatori sono liberi di dire quello che pensano” ha dichiarato Guardiola, che non sembra preoccupato di vedere una delle stelle della squadra andar via, magari come conseguenza dell’esclusione dalle coppe se il TAS di Losanna dovesse confermare la sentenza di primo grado. “Non siamo qui per dire ai giocatori cosa dire e cosa no” ha spiegato Guardiola. “L’intervista è stata pubblicata su un giornate di Madrid, perciò è normale che gli chiedessero del Real. Io sono sicurissimo dell’impegno dei miei giocatori, che è quello che hanno mostrato per anni. Non cambia niente”.

Leggi anche – Guardiola allontana la Juventus: “Se non mi licenziano, resto al City”

Leggi anche – Manchester City contro la sentenza Uefa. Soriano: “Accuse non vere, lo dimostreremo. Guardiola e la squadra sono sereni”

Leggi anche – Guardiola, la promessa fatta ai giocatori. Il discorso del catalano alla squadra