Serie A, rinviate 3 partite per Coronavirus: cosa succede al fantacalcio

Serie A, rinviate 3 partite per Coronavirus: cosa succede al fantacalcio
Serie A, rinviate 3 partite per Coronavirus: cosa succede al fantacalcio

L’emergenza Coronavirus ha fermato anche la Serie A: tre partite rinviate per decisione del Governo, che ha deciso di fermare lo sport in Lombardia e in Veneto. Atalanta-Sassuolo, Hellas Verona-Cagliari e Inter-Sampdoria, le prime due in programma alle 15, l’altra alle 20:45.

Coronavirus: le tre partite rinviate. Cosa succede al fantacalcio

Tifosi dispiaciuti, ma naturalmente non è il caso di fare i musi lunghi. Si ferma, di conseguenza, anche il fantacalcio: in questo caso ogni Lega si organizza diversamente. C’è chi abbandona l’idea di giocare queste partite e manda in campo i panchinari dei giocatori che non saranno in campo. Se anche i sostituti non saranno disponibili scattano i 6 politici. L’altra alternativa è la più scontata: ci si arma di pazienza, e dopo aver “congelato” la giornata si attendono i recuperi delle partite. Anche se tardi, prima o poi le gare saranno giocate. In questo caso la regola lo consente solo se sono possibili gli incastri con tutte le competizioni fantacalcistiche previste nelle varie leghe. Invece, la regola di Fantacalcio.it è questa: si fanno entrare i panchinari ed eventualmente assegnare il 6 politico per le partite rinviate e che non saranno giocate entro la giornata successiva.

Leggi anche – Coronavirus, Inter-Sampdoria: la possibile data di recupero

Leggi anche – Coronavirus, Inter-Sampdoria rinviata con Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari

Leggi anche – Coronavirus, l’elenco delle partite rinviate (22-23 febbraio)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *