Coronavirus, Cristiano Ronaldo non converte i suoi hotel in ospedali: arriva la smentita

Coronavirus, Cristiano Ronaldo converte i suoi hotel in ospedali: cure gratis per tutti
Coronavirus, Cristiano Ronaldo converte i suoi hotel in ospedali: cure gratis per tutti

E’ stata smentita la notizia secondo cui Cristiano Ronaldo, tornato in Portogallo per stare vicino alla famiglia e alla madre malata, avrebbe destinato le stanze dei suoi hotel per il trattamento dei contagiati dal Covid-19.

La prima diffusione della notizia

Secondo Marca, Cristiano Ronaldo avrebbe deciso di trasformare gli hotel di sua proprietà in ospedali. Le strutture potranno essere utilizzate dai malati di Coronavirus, mentre il calciatore pagherà medici, infermieri e personale medico. Il portoghese si trova ora a Medeira, e da lì ha deciso di aiutare il suo paese, che rischia di finire al collasso sanitario. Da qui l’idea di mettere a disposizione a sue spese nuovi posti letti.

La smentita

La notizia si era diffusa a partire dal post su Instagram di Edgar Caires, ex marito di Elma Aveiro, una delle sorelle del fuoriclasse della Juventus, che aveva riportato le indiscrezioni pubblicate dal sito portoghese ‘Arena Desportiva’. Ma il giornale ‘O Observador’ è riuscito a verificare la cosa con fonti vicine a CR7 e ha ricevuto una smentita. L’equivoco sarebbe stato indotto dalle parole di Paula Carvalho, presidentessa dell’associazione benefica ‘Essencia Humana’, che ha confessato di essere stata “tratta in errore da un’altra persona“.

Leggi anche – Cristiano Ronaldo partecipa alla campagna Distanti ma uniti – la foto con CR7

Leggi anche – Cristiano Ronaldo, il pensiero sul Coronavirus:”Le vite umane prima di ogni interesse”