Federica Pellegrini si sfoga: “Basta parlare solo di calcio”

Federica Pellegrini interviene a Radio 24 durante “Tutti i convocati”. La nuotatrice esprime il proprio disappunto: “Non si può parlare solo della ripresa in Serie A, esistono anche altri sport”.

Pellegrini chiede attenzione anche per altri sport
Pellegrini chiede attenzione anche per altri sport

Federica Pellegrini, agile e scaltra come abbiamo imparato a conoscerla durante questi anni in vasca, parla a Radio 24 nel corso della trasmissione “Tutti convocati”. Si parla di sport, non solo di calcio, riguardo all’emergenza Coronavirus che ha bloccato il nostro Paese da ogni punto di vista. L’accento è posto sulla possibile ripresa, fase due che sarebbe ad un passo e il mondo del pallone già in allerta: proprio su quest’ultimo punto la campionessa esprime un certo disappunto.

Federica Pellegrini ospite a Radio24: “Non esiste solo il calcio”

Emergenza Coronavirus, il punto della Pellegrini
Emergenza Coronavirus, il punto della Pellegrini

“Quando sento parlare di ripresa del calcio sono ben contenta perché significa che è un segnale, ma non si dovrebbe parlare solo di questo. Ci vorrebbe un’attenzione maggiore anche per gli altri sport e la loro ripresa nei telegiornali. È vero che il calcio porta soldi, tanti soldi, e quindi ha i riflettori puntati addosso. Ma vorrei che anche le altre discipline sportive venissero considerate. Per noi nuotatori, ad esempio, stare fermi troppo tempo è deleterio. Faccio per citare alcune situazioni. È ovvio che la salute viene prima di tutto”, ha raccontato la nuotatrice.

Leggi anche – Serie A, Rezza ribadisce il no alla ripresa: “Sport di contatto, tanti dubbi”

In conclusione, un punto finale sul suo futuro: “Mi sono data come obiettivo la quinta Olimpiade, sono davvero tanti anni di carriera. Sono una tignosa, ce la metterò tutta per arrivare preparata. Anche se il fisico non è più quello di una volta”, ha concluso la campionessa.

Leggi anche – Alessia Macari, voglia d’estate: foto in bikini per i fan