Torino, gli ultras contro la ripresa del campionato: lo striscione

I tifosi del Torino hanno manifestato la loro contrarietà alla ripresa del campionato con uno striscione comparso allo stadio Filadelfia

Torino, gli ultras contro la ripresa del campionato: lo striscione
Torino, gli ultras contro la ripresa del campionato: lo striscione

I tifosi del Torino hanno preso posizione contro la ripresa del campionato. Nel pomeriggio, uno striscione ha fatto la sua comparsa sui cancelli dello stadio Filadelfia. La scritta segnala in maniera eloquente la posizione degli Ultras Granata, che lo firmano. Migliaia di morti in ogni città, ma voi pensate alla ripresa della Serie A? scrivono. La posizione dei gruppi organizzati granata si allinea a quella degli ultras della Roma e del Lecce, che nei giorni scorsi si sono coerentemente espressi in senso contrario alla ripresa della stagione.

I tifosi giallorossi hanno disposto una serie di striscioni per la città. “Non siamo complici dei vostri interessi, un calcio al pallone non cancella i decessi” si legge in uno di questi. “Italia in emergenza sanitaria e sociale… Questo campionato si deve fermare!” c’è scritto su un altro. Il concetto, scrivono i tifosi della Roma, “è chiaro: per voi conta meno la salute del denaro. Finché l’emergenza non è finita, nessuna partita“.

Leggi anche – Roma, Curva Sud contro ripresa campionato: gli striscioni di protesta

Torino come Roma e Napoli, ultras contro la ripresa

Roma, Curva Sud contro la ripresa della Serie A (Getty Images)
Roma, Curva Sud contro la ripresa della Serie A (Getty Images)

A fine aprile, anche i tifosi del Napoli avevano espresso in un comunicato la loro posizione “Finitela con questo teatrino ridicolo, abbiate rispetto per il dramma che sta vivendo il nostro Paese” hanno scritto gli ultras, evidentemente e visibilmente contrari ai tentativi del calcio italiano di ricominciare e terminare la stagione, in tempo per disputare ad agosto la fase finale delle coppe europee. I tifosi del Napoli hanno fatto riferimento alle attività ferme, ai milioni di disoccupati, alla quarantena obbligatoria per i contagiati, e hanno accusato il mondo del calcio di volere “l’immunità di Stato per proteggere i vostri profitti, infischiandovene degli stadi vuoti e dei lutti dei vostri tifosi”.

Il presidente del Torino, Urbano Cairo, ha invece aperto alla conclusione del campionato di Serie A, ma solo se si possono garantire misure di sicurezza all’altezza. Nelle prossime ore, a questo proposito, è atteso il parere del comitato tecnico-scientifico.

Leggi anche – Serie A, Berlusconi congela la ripresa del campionato: “Non è importante ora”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *