Vasco da Gama, 19 positivi al Covid: smentite su due ex Serie A

Il Vasco da Gama, squadra brasiliana, ha registrato un’ondata di positivi al Covid-19 che non avrebbe coinvolto due ex giocatori di Serie A: uno dell’Inter e l’altro della Roma.

Vasco da Gama Covid-19
Vasco da Gama (Getty Images)

In Italia l’emergenza sanitaria sta migliorando, non in altri paesi del mondo dove la situazione è ancora complicata. L’epicentro del contagio si sarebbe spostato in Sud America, dove sta avendo naturali conseguenze anche sul calcio. Se la Serie A, e altri campionati europei, sono pronti a riprendere la stagione non si può dire per il campionato brasiliano, a serio rischio dopo i risultati dei test arrivati alle squadre.

Per esempio nel Vasco da Gama sono state riscontrate ben 19 positività al Covid-19 dopo i primi giri di tamponi. Tra i giocatori colpiti si era parlato anche di due vecchie conoscenze del calcio italiano come Leandro Castan, ex difensore di Roma e Cagliari, e Fredy Guarin, ex centrocampista dell’Inter che poi hanno smentito la notizia. Un segnale comunque negativo per la nuova edizione del Brasileirao, che doveva partire lo scorso 6 maggio ma è stato bloccato fino a data da destinarsi.

Ti potrebbe anche interessare – Gasperini rivela: “Ho avuto il Covid-19. Pensavo alla morte”

Vasco da Gama, Castan: “Io e Guarin siamo negativi”

Castan Guarin
Castan e Guarin (Getty Images)

In Brasile sarà molto complicato iniziare a giocare a calcio, almeno nel breve periodo. Il momento dal punto di vista sanitario è ancora drammatico, come mostrano i bollettini medici e anche i dati delle singole squadre. Nel Vasco da Gama su 350 persone testate tra Prima Squadra e Primavera ci sono 19 soggetti contagiati. Tra questi erano usciti fuori anche i nomi del brasiliano Castan, tornato in patria due anni fa, e il colombiano Guarin che è arrivato l’anno scorso dopo l’esperienza in Cina.

L’ex difensore di Roma e Cagliari però ha smentito queste voci, in esclusiva ai microfoni di Gianluca Di Marzio: “Sto bene, ho appena finito l’allenamento. Non sono mai risultato positivo dopo i tre tamponi effettuati. Ogni lunedì ci controllano e fortunatamente è tutto ok”. Quest’ultimo ha in parte rassicurato anche le condizioni di Guarin: “Si trova in Colombia, anche lui è negativo da quello che so. Noi non sappiamo precisamente chi ha contratto il virus, perché il medico chiama singolarmente ogni giocatore”.

Il dato rimane comunque allarmante, ma non così troppo per la società brasiliana: “Ci stiamo muovendo bene, cercando e isolando velocemente le persone contagiate. Questo meccanismo ci permetterà di arrestare la diffusione del virus”, ha scritto in un comunicato ufficiale. La sensazione però, davanti a questi numeri, è che ci vorrà ancora molto tempo per riuscirci.

Leggi anche – Serie A, il Covid-19 cambia le conferenze stampa: cosa ci aspetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *