Moviola Genoa-Juventus: Favilli proteste per mancata espulsione, gli episodi

Gli episodi arbitrali più discussi e controversi di Genoa-Juventus: i bianconeri chiedono a gran voce l’espulsione di Favilli, autore di un fallo rischioso su De Ligt.

Moviola Genoa Juventus
Genoa-Juventus (Getty Images)

Nel corso di Genoa-Juventus, anticipo serale della 29a giornata di Serie A, ci sono almeno un paio di episodi da moviola durante il primo tempo. Entrambi sono dei falli dubbi su De Ligt: il primo è una lieve spinta di Soumaoro che fa cadere il difensore olandese in area di rigore, salito per un calcio d’angolo. L’arbitro Calvarese non fischia e, dopo un check col VAR, conferma la sua decisione non essendoci gli estremi per assegnare la massima punizione. Un contatto simile a quello ricevuto dallo stesso De Ligt nella scorsa trasferta a Bologna, in quel caso punito con l’assegnazione del penalty poi trasformato da Cristiano Ronaldo.

La Juventus chiede un rigore e un’espulsione: Calvarese lascia correre

Il secondo invece, più discutibile, è una scivolata di Favilli che, già ammonito, interviene in ritardo ma non viene punito con il secondo cartellino. Al 30esimo minuto si alzano le proteste decise dei giocatori e della panchina di Sarri, che richiedono invano l’espulsione. L’attaccante rossoblù rischia tantissimo e il quarto uomo, come racconta l’inviato di Sky Sport da bordocampo, giustifica così l’accaduto: “Non l’ha preso bene, l’ha spizzicato”. In effetti il tackle non è così deciso, almeno come il primo ai danni di Bonucci costato subito l’ammonizione, ma la situazione rimane controversa.

Leggi anche – LIVE Genoa-Juventus, diretta risultato tempo reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *