Venezia 77, Favino miglior attore: la Roma gli dedica un tweet

Pierfrancesco Favino conquista Venezia 77. A lui, infatti, la Coppa Volpi come miglior attore protagonista per l’interpretazione in “Padrenostro” di Claudio Noce. Nell’opera ha lavorato anche la figlia dell’attore: la piccola Lea. La Roma dedica un tweet all’interprete, noto tifoso giallorosso.

Venezia 77 ha mostrato le novità, fra avanguardie e rivisitazioni, del cinema italiano e internazionale contemporaneo. La manifestazione, per quanto riguarda la settima arte di casa nostra, ha visto spiccare – fra gli altri – un particolarmente ispirato Pierfrancesco Favino che, con “Padrenostro” di Claudio Noce (opera che lo vede anche nelle vesti di produttore), racconta gli anni del terrorismo in Italia attraverso la figura di un padre e del proprio rapporto con la famiglia durante anni complessi e particolarmente bui.

Interpretazione, questa, che gli è valsa la Coppa Volpi come miglior attore protagonista. Il corrispettivo femminile è andato alla collega Vanessa Kirby per l’interpretazione in “Pieces of a Woman”. Favino, come è noto a tutti gli appassionati, è romanista dalla nascita. La sua presenza allo Stadio Olimpico non è mai passata inosservata – quando era ancora possibile recarsi negli impianti sportivi – alla Roma e ai romanisti.

Leggi anche – Afghanistan, ricercato presidente Federcalcio: è accusato di abusi sessuali

Favino vince la Coppa Volpi a Venezia 77: il tweet della Roma per l’attore

La Roma omaggia Favino per la Coppa Volpi (Getty Images)
La Roma omaggia Favino per la Coppa Volpi (Getty Images)

Proprio i giallorossi lo omaggiano, per questo ennesimo traguardo raggiunto a livello professionale, con un tweet celebrativo. Il noto attore romano ha sottolineato la propria fede romanista in conferenza stampa, precisamente ai microfoni di Rolling Stone Italia, rimarcando: “Nonostante io sia produttore dell’opera, non sono riuscito ad evitare che il protagonista fosse un padre laziale. Sono riuscito, tuttavia, a strappare un compromesso: evitare di dire anche soltanto un nome dei giocatori della Lazio (ride)”.

Davanti a dichiarazioni del genere, la società giallorossa non ha potuto esimersi dal rendergli omaggio. Anche se la sua bravura artistica, almeno quella, mette d’accordo le due sponde calcistiche del Tevere. Magari sarebbe stato diverso se Favino avesse accettato di recitare il ruolo di Totti nell’ormai nota serie televisiva che andrà in onda nel 2021, ma il ruolo del numero dieci giallorosso per antonomasia toccherà a Pietro Castellitto. Altro protagonista a Venezia 77.

Leggi anche – Sandro Piccinini a Sky, il nuovo ruolo dell’ex telecronista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *