Sassuolo, quasi 50 tiri in due partite di Serie A: che numeri per i neroverdi

Il Sassuolo ha registrato quasi cinquanta conclusioni in appena due partite di Serie A: domina la classifica tiri grazie al trascinatore Ciccio Caputo. 

In soli due giornate di Serie A, è difficile non far caso allo straordinario gioco offensivo del Sassuolo. La squadra di Roberto De Zerbi ha cominciato una nuova stagione con la stessa intensità di quella passata. Il punto di riferimento dei neroverdi è senza ogni dubbio Francesco Caputo.

Potrebbe interessarti anche >>> Serie A, highlights Spezia-Sassuolo: gol e sintesi del match – VIDEO

Sassuolo, prima per classifica tiri in Serie A: 46 conclusioni, Caputo il più pericoloso

caputo tiri sassuolo
Francesco Caputo (GettyImages)

Nel primo match contro il Cagliari, il Sassuolo registrò 30 tiri, di cui 10 verso la porta. Tuttavia, la partita finì con un misero 1-1, ma è sorprendente notare come i neroverdi abbiano schiacciato nell’area di rigore tutti i sardi. Quest’oggi, con un avversario diverso, l’idea del gioco non è cambiata. Contro l’esordiente Spezia, De Zerbi ha inserito anche Defrel dietro la punta Caputo, creando ancor più problemi ai difensori bianconeri. A fine match sono stati ben 16 le conclusioni e 4 gol, per un totale di 46 tiri in due giornate. Al momento il Sassuolo domina la classifica tiri in solitaria, di cui 18 verso lo specchio della porta.

Proprio Ciccio Caputo è stato protagonista assoluto della sfida contro lo Spezia. E’ andato a rete quattro volte, ma tre sono stati annullati per off-side millimetrici. I suoi inserimenti senza palla sono stati la spina nel fianco della linea a quattro disegnata da mister Italiano. L’attaccante del Sassuolo è riuscito poi ad esultare al 76′ con una bella girata sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ma un altro dato sorprendente è che Caputo nelle due partite è andato al tiro ben 10 volte, dimostrando di essere l’uomo più pericoloso della compagine emiliana.

Potrebbe interessarti anche >>>  Benevento, Caldirola goleador cresciuto tra Nesta e Football Manager

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *