Cristiano Ronaldo, inizia il conto alla rovescia: quando potrebbe rientrare

Cristiano Ronaldo è rientrato a Torino per continuare la quarantena dopo la positività al Covid-19: in quale partita punterà a tornare in campo.

Cristiano Ronaldo Covid

E’ partito il conto alla rovescia in casa Juventus per aspettare il rientro di Cristiano Ronaldo. Come riporta “Tuttosport”, la stella portoghese è in ottime condizioni e totalmente asintomatico dopo la positività al Covid-19 registrata nel ritiro della Nazionale. Da ieri però CR7, a bordo di un volo sanitario, ha raggiunto la casa di Torino dove continuerà il suo isolamento forzato almeno fino al 23 ottobre. E’ quella la data cerchiata in rosso da tutti i tifosi bianconeri e dallo stesso giocatore che finirebbe i dieci giorni di quarantena obbligatoria (come da nuovo DPCM italiano).

Ti potrebbe anche interessare – Juventus-Napoli, sponsor dei bianconeri ironizza su sentenza: caos sui social

Juventus, Cristiano Ronaldo punta il Barcellona: è corsa contro il tempo

Cristiano Ronaldo Barcellona
Cristiano Ronaldo (GettyImages)

Non è automatico però che l’ex Real Madrid possa subito tornare in campo, prima dovrà risultare negativo al noto tampone. Come da legge, ora ne basta soltanto uno per essere considerati “guariti” e poter riprendere la propria attività lavorativa. Per Ronaldo significherebbe molto probabilmente farcela per l’attesissima gara di Champions League contro il Barcellona di Lionel Messi. Una partita, in programma il prossimo 28 ottobre all’Allianz Stadium, che ha già messo nel mirino e non vuole perdersi a nessun costo.

Una corsa contro il tempo che potrebbe essere scandita da intervalli regolari di nuovi test per valutare passo dopo passo il suo stato di salute. Se tutto andasse per il verso giusto, il fenomeno della Juventus potrebbe anche esserci per la partita di campionato contro l’Hellas Verona il 25 ottobre, o almeno andare in panchina e fare qualche minuto in vista della super sfida europea. Di sicuro non ci sarà nelle prossime trasferte contro Crotone e Dinamo Kiev, forse però le uniche gare che potrebbe saltare.

Leggi anche – Juventus-Napoli, gli azzurri faranno ricorso: le modalità e i tempi previsti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *