Juventus-Napoli, la reazione di FIGC e Lega alla sentenza del giudice

La FIGC e la Lega Calcio avrebbero accolto favorevolmente la sentenza del Giudice Sportivo riguardo a Juventus-Napoli, non giocata lo scorso 4 ottobre.

Juventus Napoli
Allianz Stadium (Getty Images)

Nei piani alti del calcio italiano traspare una certa soddisfazione per il “momentaneo” epilogo della vicenda più discussa e accesa delle ultime settimane. Secondo quanto riportato dal “Corriere della Sera”, la FIGC e la Lega Calcio sarebbero rimaste felici di quanto pronunciato dal Giudice Sportivo sul caso Juventus-Napoli, partita non giocata lo scorso 4 ottobre per l’assenza degli azzurri. L’epilogo che speravano fortemente dopo aver deciso di non rinviare la partita e attenersi a una linea chiara fin da subito.

Ti potrebbe anche interessare – Juventus-Napoli, sentenza: 3-0 a tavolino, 1 punto di penalità agli azzurri

Juventus-Napoli, vince la linea di FIGC e Lega

Gravina Juventus Napoli
Gabriele Gravina (GettyImages)

I due organi più importanti a livello nazionali non sono entrati nel merito della sentenza e non hanno ovviamente rilasciato dichiarazioni pubbliche, ma è ragionevole siano soddisfatti. Nessuno dei due si augurava che la partita fosse rinviata: sarebbe stata una sconfitta per la Serie A e nello specifico del suo protocollo sanitario. Dagli uffici di “Via Rossellini” si è levato un sospiro di sollievo dopo giorni frenetici e molto incerti. Al momento il campionato è salvo, le regole istituite possono e devono essere rispettate da tutti altrimenti si pagano le (care) conseguenze.

Il Napoli, non presentandosi a Torino, è stata la prima e si spera l’ultima squadra a essere punita con una sconfitta a tavolino e un punto di penalità in classifica. Il campionato ha fortunatamente evitato si creasse un pericoloso precedente che poteva compromettere il suo svolgimento. Nessuna scappatoia, il club partenopeo doveva attenersi alle regole e non tirare in mezzo il parere dell’ASL che mantengono un ruolo importante, ma in questa vicenda considerato secondario perché avvenuto dopo la decisione già presa di disertare la partita.

Leggi anche – Juventus-Napoli, gli azzurri faranno ricorso: le modalità e i tempi previsti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *