Cristiano Ronaldo su Instagram respinge le critiche: “Bugie, mai violato protocollo”

Cristiano Ronaldo sta affrontando la quarantena nella sua casa di Torino, ma ci tiene a sottolineare di non avere mai violato il protocollo, come detto dal Ministro Spadafora.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (Foto: Getty Images)

È iniziata la quarantena per Cristiano Ronaldo, che si trova nella sua casa di Torino dopo essere risultato positivo al Covid-19 solo pochi giorni fa, ma non manca di tenersi in contatto con i suoi fan. A questo scopo, i social possono facilitare enormemente la situazione e così già in mattinata il portoghese ha voluto mostrarsi in piscina, utilizzata per rilassarsi nonostante la tensione del momento. Questa volta il fuoriclasse della Juventua ha voluto fare una diretta Instagram, fatta soprattutto per chiarire la sua posizione e rispondere in maniera chiara a chi ha parlato di una sua violazione del protocollo, come sottolineato dal Ministro Spadafora.

Questa è stata l’occasione anche per rispondere ai tanti messaggi che gli sono stati inviati in queste ore, soprattutto da tanti tifosi preoccupati delle sue condizioni. Nonostante il disagio per l’impossibilità di scendere in campo, almeno a livello clinico CR7 è in buone condizioni.

Cristiano Ronaldo Spartak Mosca
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Potrebbe interessarti – Cristiano Ronaldo, il mistero della foto social: dubbi sul suo isolamento

Cristiano Ronaldo parla dalla quarantena: la sua risposta alle critiche

“Ci tengo a ringraziare le tantissime persone che mi hanno mandato un messaggio di supporto – ha detto -. Per ora tutto procede bene, la mia casa mi permette di fare la quarantena senza particolari problemi, la mia famiglia si trova in un piano diverso dal mio”.

Chiara è la risposta al Ministro Spadafora: “Resto in casa, cerco di rilassarmi e di prendere il sole, questo è l’unico modo per diminuire la noia, che è inevitabile in questa situazione. Ma ci tengo a dire una cosa: io non ho mai violato il protocollo, anche ora sto rispettando tutte le indicazioni che mi sono state date. Il mio ritorno in Italia è avvenuto in aeroambulanza, nella massima sicurezza, da allora nessun contatto esterno”.

Leggi anche – Cristiano Ronaldo, protocollo violato. Spadafora: “Penso di sì”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *