Chiesa espulso in Crotone-Juve, fallo su Cigarini: la dinamica dell’episodio

Federico Chiesa espulso in Crotone-Juventus a mezzora dal termine

Chiesa espulsione
Chiesa espulso in Crotone-Juve

E’ durato un’ora esatto l’esordio di Federico Chiesa con la maglia della Juventus a Crotone. L’attaccante bianconero è stato espulso per un intervento falloso su Cigarini. Nessun dubbio per l’arbitro Forneau che ha estratto, senza esitazione, il cartellino rosso, sventolandolo all’incredulo attaccante juventino.

Chiesa espulso, l’episodio

Un provvedimento molto severo quello ricevuto dall’attaccante che non ha tirato indietro il piede sulla scivolata dell’avversario colpendolo a una gamba. Un intervento, indubbiamente falloso ma davvero poco meritevole dalla massima sanzione disciplinare. L’arbitro non è ricorso nemmeno all’on field review. Espulsione diretta e partita conclusa a mezzora dal termine sul risultato di 1-1.

Nel primo tempo, lo stesso Chiesa era stato protagonista del gol del pareggio della Juventus servendo l’assist a Morata che, a porta vuota, non ha lasciato scampo a Cordaz. Per l’ex attaccante viola, è la seconda espulsione in carriera in Serie A dopo quella rimediata nel 2017 in Fiorentina-Pescara.

Social in fermento

Inevitabilmente, l’episodio è stato molto commentato sui social. Non sono mancati i consueti meme e sfottò. Malumore, invece, tra i tifosi bianconeri che poco dopo l’espulsione di Chiesa hanno “subito” l’annullamento del possibile gol del vantaggio segnato da Morata per un fuorigioco davvero millimetrico sull’assist di Cuadrado.

Leggi anche Crotone-Juventus: la cronaca del match

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *