Maradona, Napoli proclama il lutto cittadino: cordoglio del Sindaco

Napoli dichiara il lutto cittadino dopo l’inaspettata morte di Diego Armando Maradona, la città partenopea rende omaggio al ‘suo’ campione. Il Sindaco esprime dolore e cordoglio.

Il mondo piange Diego Armando Maradona, una ferita aperta per Napoli. La città che lo ha adottato e oggi deve salutarlo: numerosi gli omaggi al campione da parte dei partenopei. Fiori e lumini al San Paolo, lo stadio che ha visto urlare il suo nome nel passato e nel presente quando è stato possibile onorarlo. Quell’impianto, adesso, potrebbe essere intitolato al Pibe de Oro. Ci vorrà tempo per decidere: l’idea c’è.

Leggi anche – Diego Maradona, tutte le vittorie: palmares e trofei del Pibe de Oro

Diego Maradona, l’autopsia: stabilita l’ora del decesso

Napoli piange Maradona: proclamato il lutto cittadino (Getty Images)
Napoli piange Maradona: proclamato il lutto cittadino (Getty Images)

Quello che si può fare adesso, invece, è stringersi nel dolore. Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, ha proclamato il lutto cittadino: un atto doveroso per un uomo che si è “caricato” i partenopei sulle spalle portandoli il più in alto possibile. Talento, umanità e riscatto sociale. Al netto di qualche débâcle. Non è questo, però, il momento di prediche e lezioni di moralità: la dimostrazione più grande l’ha garantita quel dieci che ha indossato – e acquisito – sulle spalle.

Miti si nasce, Maradona lo è sempre stato. Nonostante tutto. Forse proprio per questo le persone sperano ancora di poterlo rincontrare: certe figure non vanno mai completamente via. Intanto, dai primi rilievi dell’autopsia, non si registrano segni di violenza sul corpo. L’ora del decesso risale a pochi minuti prima delle 12 locali. Il corpo del Pibe de Oro è al vaglio del procuratore generale di San Isidro John Broyard.

Leggi anche – Maradona, non solo Napoli: tutti i luoghi più rappresentativi del Diez