Milan-Juve, Chiesa scatena i social: ironia e reazioni bianconere

Federico Chiesa si è caricato sulle spalle la Juventus nella notte di San Siro, la classica del campionato italiano contro il Milan: la prestazione dell’attaccante bianconero scatena la rete

Un successo netto alla Scala del calcio, San Siro,  che porta un nome ben preciso Federico Chiesa. Una sua doppietta, poi la chiude McKennie regalano il successo esterno alla Juventus sul campo del Milan, l’altra notizia clamorosa è che i rossoneri sono umani e sanno perdere. Ko dopo dieci mesi di imbattibilità e ventisette risultati utili consecutivi. Succede tutto nella notte in cui il popolo milanista non avrebbe mai voluto che accadesse, contro i rivali di più combattuti. Nella stessa notte l’ex attaccante della Fiorentina, acquisto estivo molto criticato decide di togliersi di dosso ruggine e le scorie delle polemiche. La sua doppietta nella sera della festa della Befana scatena i social: meme e ironia su Chiesa, c’è anche chi vorrebbe sposarlo.

LEGGI ANCHE >> Moviola Milan-Juventus, Bentancur rischia l’espulsione: l’analisi degli episodi

Milan-Juve: Chiesa scatena i tifosi bianconeri in rete

Milan-Juve: Chiesa scatena i tifosi bianconeri in rete
Milan-Juve: Chiesa scatena i tifosi bianconeri in rete

“Io che mi preparo a giurare amore eterno a fede chiesa”, oppure “Federico Chiesa questa sera…” e l’immagine è quella del Duomo di Milano. solo alcuni dei post social che stanno infiammando la rete con i tifosi della Juventus ovviamente scatenati, tra scherno, sfottò e commenti provocatori nei confronti della tifoseria milanista dopo una sconfitta così netta. il Milan non aveva mai perso nel post lockdown. Un ruolino di marcia impressionante per gli uomini di Stefano Pioli interrotto da uno straordinario Federico Chiesa che si prende i primi veri applausi dei suoi tifosi. Da rivedere la prestazione arbitrale non proprio impeccabile e anche su questo la rete non manca di prendere di mira il direttore di gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *