Shomurodov, trattativa serrata tra Genoa e Juventus: le ultime

Shomurodov sempre più vicino alla Juventus. Sarebbe l’uzbeko il futuro quarto attaccante di Andrea Pirlo scelto da Fabio Paratici.

Alla ricerca della quarta punta. Sembrerebbe essere il titolo di un film ma in realtà è il sunto dell’obiettivo di mercato della Juventus. Un calciatore che potrebbe accettare di stare prettamente in panchina e di essere chiamato all’occorrenza.  L’importante dovrà essere, vestire almeno per la seconda parte di stagione la maglia dei bianconeri. E così, con il rallentarsi dell’operazione Llorente e dopo esser sfumato Quagliarella, Paratici starebbe trattando per Shomurodov, attaccante 25enne del Genoa.

Una scelta perché potrebbe porre qualche domanda ma, conoscendo la Juve, sicuramente un perché ci sarà e non sarà di certo banale.

Potrebbe anche interessarti: Demiral sirene spagnole per il difensore bianconero: gli sviluppi

Juventus Rovella Genoa
Fabio Paratici (Getty Images)

Shomurodov e la Juventus

Secondo quanto riporta l’edizione torinese de ‘La Repubblica’, la Juventus starebbe intavolando una trattativa con il Genoa di Enrico Preziosi per ingaggiare Eldor Shomurodov. Finora, l’uzbeko con i rossoblù ha disputato 10 partite andando a segno solo in due occasioni. Il costo del cartellino è di 6,5 milioni di euro anche se si potrebbe giungere all’accordo di un prestito secco o di un prestito con diritto di riscatto.

Data la difficoltà di raggiungere un accordo per punte di esperienza come Giroud, Quagliarella e Llorente, il club bianconero sarebbe quindi intenzionato a puntare su un profilo diverso. Rispetto però ai giocatori sopra citati, Shomurodov ricoprirebbe il ruolo di quarto attaccante ma con l’intenzione di capire se realmente potrà far parte della Juventus del futuro.

Le possibilità che tra i due club si giunga ad un accordo a stretto giro sono molto alte, soprattutto se si valutano i buoni rapporti e le trattative tessute in questi anni. Dunque, un discorso ad ampio raggio che non riguarderebbe la risoluzione del problema nel breve periodo ma anche la possibilità di aver trovato un nuovo asso nella manica per il futuro bianconero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *