Milan, Meité si avvicina: gli sviluppi della trattativa con il Torino

Il Milan continua a trattare con il Torino l’acquisto di Meité: le ultime novità e i possibili costi di un’operazione molto calda per i rossoneri.

Dopo il successo in campionato, il Milan incontrerà nuovamente il Torino in Coppa Italia, ma l’incrocio non sarà soltanto in campo. Le due società infatti sono protagoniste di una possibile operazione di mercato che si è accesa intorno a Soualiho Meité. Nei giorni scorsi i rossoneri hanno chiesto informazioni sul centrocampista granata e la trattativa è entrata in una fase molto calda. Come riporta “Calciomercato.com”, i contatti sono continuati anche nella giornata di oggi e l’esito sarebbe stato positivo. Ci sono buone possibilità che l’affare si concretizzi nei prossimi giorni e possa regalare a Pioli il primo rinforzo di gennaio.

C’è un cauto ottimismo tra le parti che continuano a lavorare per trovare un accordo e chiudere l’operazione. Il club di Cairo infatti è disposto a lasciar partire il proprio giocatore e avrebbe dato precedenza al Milan. I rossoneri hanno una corsia preferenziale rispetto alle altre squadre interessate e spingono per arrivare alla fumata bianca. Dopo aver visto sfumare il colpo Konè, classe 2001 del Tolosa ora vicinissimo al Borussia M’Gladbach, il primo obiettivo è diventato Meité che corrisponde al profilo delineato dalla società.

Ti potrebbe anche interessare – Lokonga obiettivo del Milan. Maldini punta il “nuovo Busquets”: i dettagli

Milan, bloccato Meité: l’offerta presentata al Torino, accordo vicino

Meité Milan Torino
Meité Torino (Getty Images)

Il Milan avanza a grandi passi verso l’acquisto di Meitè. Un’affare lampo che potrebbe concludersi nel giro delle prossime ore se tutti gli ultimi dettagli andassero a buon fine. I rossoneri avrebbero proposto la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto a determinate cifre. Si parla di 1 milione da stanziare subito al Torino, più eventualmente altri 8 a fine stagione per trattenere il centrocampista, ieri sera non convocato da Giampaolo. Le condizioni economiche dovrebbero convincere i granata ad accettare questo tipo di cessione, ma si aspetta la conferma definitiva. Intanto continuano le valutazioni e martedì, in occasione della seconda sfida a San Siro, può essere il giorno giusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *