Napoli-Fiorentina, possibile rinvio: il Covid incide sul match

Napoli-Fiorentina potrebbe slittare di qualche ora causa Covid. La positività di Fabian Ruiz fra i partenopei ha messo in allarme le due squadre. Domani i risultati dei nuovi test, cambio orario possibile.

Napoli, preoccupazione per i partenopei ancora alle prese con gli imprevisti da Coronavirus. L’incognita del COVID-19 tiene gli azzurri in apprensione. Dopo il capitolo Osimhen, ancora alle prese con la positività al SARS COV-2, a tenere banco è anche la situazione Fabian Ruiz. Il centrocampista spagnolo ha contratto il virus a ridosso della gara con la Fiorentina. Si vivono attimi di indecisione dalle parti di Castel Volturno, altri tamponi verranno fatti prima della gara in programma allo Stadio Diego Armando Maradona per le 12.30 di domenica. Nel frattempo si spera in segnali confortanti per il prossimo futuro. La partita, non è escluso, che potrebbe slittare di qualche ora.

Napoli-Fiorentina, cambio orario: il Covid potrebbe spostare le lancette

Napoli-Fiorentina, possibile cambio orario (Getty Images)
Napoli-Fiorentina, possibile cambio orario (Getty Images)

Nottata frenetica per il Napoli e la Fiorentina che potrebbero vedersi cambiare la giornata in corso d’opera. Giocare all’ora di pranzo può essere già di per sé complicato, lo spauracchio del Coronavirus potrebbe modificare la collocazione oraria ma anche gli stati d’animo in campo. Gattuso, per quanto riguarda i partenopei, ha detto che bisogna saper fronteggiare questo tipo di imprevisti: “Ormai il Covid ha cambiato le abitudini anche nel calcio”. Facile a dirsi, un po’ meno a farsi. Dato che, nel caso ci fossero altre positività, la formazione potrebbe essere rimaneggiata ulteriormente e il match sarebbe, altresì, ancora più a rischio.

L’esito dei nuovi test dovrebbe essere reso noto nella mattinata di domani. Intanto persiste un limbo che non giova a nessuno: le due compagini si giocano molto, in cerca di risposte sul campo e in classifica. Sarà un confronto alimentato non solo dalla voglia di riscatto, ma anche dalle tensioni pre-partita in merito alla situazione medico-sanitaria. Ruolo fondamentale avranno i riscontri dopo i test, specialmente in casa partenopea. Non deve accadere, per intenderci, un altro caso Casertana: la confusione è l’ultima cosa di cui le due compagini hanno bisogno, risposte chiare e precise, dunque. Dentro e fuori dal campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *